Frutto di bosco, ecco perchè sono l’alimento ideale per qualsiasi dieta

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I frutti di bosco sono tra gli alimenti più sani che possiamo consumare per proteggere il nostro corpo da tante malattie. Vediamo nel dettaglio il motivo. 

I frutti di bosco sono tra gli alimenti più sani che l’essere umano abbia mai consumato da quando è apparso sulla faccia della terra milioni di anni fa.

frutti di bosco
Adobe Stock

Questo però vale per quei frutti di bosco che vengono coltivati seguendo i principi dell’agricoltura classica, mentre ad esempio quelli coltivati in serra hanno il difetto di durare molto poco una volta che vengono raccolti. Continuano comunque a restare uno dei prodotti più consumati al mondo, in quanto portano tantissimi benefici al nostro corpo. 

Frutti di bosco, ecco tutti i benefici che possono portare al nostro organismo

Hanno infatti un bassissimo contenuto calorico che li rende ideali per seguire tantissimi tipi di dieta. Basti solo pensare che cento grammi di more, sono in grado di contenere circa 26 calorie. Pochissime considerato che poi nello stesso frutto troviamo anche tantissime vitamine e sali minerali. Insomma, i frutti di bosco sono un alimento che porta soltanto benefici al nostro corpo, e per sfruttare tutte le proprietà nutrizionali che contengono al loro interno, è sempre consigliabile gustarli di stagione quando sono ancora freschi.

C’è addirittura chi sostiene che sia uno spreco utilizzare i frutti di bosco per dolci come le crostate, in quanto si va a perdere il sapore originale. ma perchè i frutti di bosco sono un alimento così speciale? Questo è dovuto in primo luogo alla sua composizione interna: ad esempio le antocianine al loro interno, riescono a dare spazio alla creazione nel nostro corpo di una proteina, che il mondo scientifico ha chiamato Ampk, in grado di stimolare al meglio i nostri geni della longevità. 

Tantissime sono le ricerche scientifiche che sottolineano come i frutti di bosco aiutino a prevenire l’invecchiamento

Questa è una caratteristica scoperta negli ultimi anni grazie alle innumerevoli ricerche scientifiche che sono state dedicate al tema. Ma non solo, perché consumare abitualmente i frutti di bosco aiuta anche a prevenire tantissime malattie, tra cui ad esempio i tumori, e nello specifico, il cancro. Ma non solo, perché le antocianine, oltre ad aiutarci a mantenere “in forma” i geni della longevità, sono anche in grado di offrire una protezione aggiuntiva al nostro cuore e all’intero apparato cardio-circolatorio.

Così come è stato dimostrato che chi intraprende una dieta, consumando regolarmente more e lamponi, riesce a sconfiggere e prevenire possibili infiammazioni allo stomaco. Il mirtillo viene spesso considerato dagli addetti ai lavori, il “re dei frutti di bosco”, e questo perché risulta essere ricchissimo di sostanze antiossidanti che più di altre aiutano il nostro organismo a combattere l’invecchiamento. 

Attenzione anche alle proprietà anti infiammatorie di questi frutti, spesso poco conosciute

Anche la fragolina di bosco è un frutto che ad esempio risulta ricchissimo di vitamina C e con pochissime calorie al suo interno. Se invece vogliamo sfruttare a pieno le proprietà antinfiammatorie dei frutti di bosco, allora di sicuro dovremmo prediligere il lampo, che in tal senso è considerato dalla scienza il frutto per eccellenza.

Per quanto riguarda le more invece, queste sono conosciute per i loro effetti diuretici e depurativi sul nostro corpo. Più di altri frutti, hanno la straordinaria capacità di pulire gradualmente le nostre arterie se ne facciamo un consumo regolare.