Sogni di lavorare in un museo? Non perdere questa opportunità

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se il tuo sogno è sempre stato quello di lavorare all’interno di un museo allora non puoi perdere questa opportunità. È in partenza un concorso: ecco chi può fare domanda e come candidarsi.

L’Italia è un paese ricco di monumenti culturali. Sono proprio i musei i tratti distintivi della nostra penisola. Un’attrattiva per milioni di turisti da tutto il mondo che decidono di venire a visitare il nostro paese. A quanto pare però, all’interno dei musei c’è carenza di personale. Una situazione che sta spingendo il ministro della Cultura a trovare una soluzione per incrementare il personale.

lavorare museo
fonte foto: AdobeStock

Una bella novità per tutti coloro che sognano di lavorare in un museo. Questo perché il ministro Gennaro Sangiuliano ha deciso di aprire nuovi bandi di concorso per fare in modo che ci siano più persone a lavorare nelle strutture culturali sparse lungo tutto il nostro paese. Secondo il ministro, l’Italia è uno di quei paesi che con la cultura può diventare la culla per l’economica.

C’è in cantiere un vero e proprio piano per far diventare l’arte uno dei perni per l’economica. Per Sangiuliano, quindi, è arrivato il momento di incrementare i posti nei musei. Si sta parlando di indire per l’appunto dei concorsi aperti a diverse figure professionali. Andiamo a vedere i dettagli di questa proposta attesa da molte persone.

Lavorare nei musei: in arrivo i concorsi

Il ministro Sangiuliano ha un vero e proprio piano per dare alla cultura nostrana una nuova influenza sul piano economico al nostro paese. Secondo lui, il personale all’interno dei musei è sottodimensionato e per questo motivo necessita di essere incrementato. A differenze della scorsa volta, dove gli assunti sono stati presi da liste di collocamento. Questa volta il ministro intende bandire nuovi concorsi.

Per quanto riguarda i dettagli, questi non sono ancora chiari. Perché si parla solo di un piano che deve ancora avere una forma. Tuttavia, stando a quanto riferito dal ministro, si tratta di una proposta rivolta per lo più ai nativi digitali. A tutti quei giovani che hanno a cuore la cultura e sono in grado di far interagire il patrimonio culturale italiano con la realtà digitale.

Sangiuliano ha specificato, inoltre, che coloro che verranno assunti saranno a tempo determinato. E saranno inseriti nel piano per incentivare ed incrementare la cultura, rendendola un’industria in grado di dare impulso all’economica. Proprio per questo obiettivo, si potrebbe pensare anche ad un concorso che garantirebbe ai ragazzi un contratto a tempo indeterminato. In modo da attirare i giovani.

Come viene sottolineato su Money, sono pronti i fondi stanziati nel PNRR che sono all’incirca 7 miliardi euro diretti alla cultura e turismo. In particolare si parla di 6,7 miliardi di euro. Nel frattempo c’è un concorso per l’Agenzia delle Entrate che ha deciso di assumere nuovo personale all’interno degli uffici.