WhatsApp addio, l’app sparisce dai cellulari: ecco chi non lo avrà più

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Alcune persone che hanno determinati cellulari devono dire addio all’app di WhatsApp. Questo perché alcuni smartphone non lo supportano più: ecco quali sono i modelli che sono stati esclusi dai vertici.

In queste settimane, stiamo vedendo i vertici di Mera lavorare per fare delle migliorie alle proprie app di proprietà. Questo sta causando dei blocchi e dei down improvvisi che stanno mandando molti utenti allo sbando. Al di là di questo, c’è una novità che riguarda l’app di messaggistica più famoso ed usato al mondo. Alcuni utenti non avranno più la possibilità di usarla sui propri telefoni: ecco qual è il motivo.

whatsapp
fonte foto: AdobeStock

È inutile girarci intorno, possiamo dire con certezza che WhatsApp è l’app di messaggistica più usata in tutto il mondo. Mentre non tutti gli individui sono propensi nello stare sui social con profili personali, il discorso cambia quando abbiamo a che fare con l’applicazione che mette in comunicazione milioni di persone da una parte all’altra del pianeta. Nel corso degli anni, l’app ha avuto dei cambiamenti e aggiornamenti.

Uno di questi ha visto un aggiornamento che esclude alcuni utenti dal suo utilizzo. Si è trattata di una novità improvvisa e che riguarda solo determinati modelli di cellulari. In questa situazione, alcuni utenti sono rimasti senza poter usare l’app di messaggistica istantanea. Si tratti di un aggiornamento che coinvolge sia i modelli Android che iOS. Andiamo a vedere i dettagli.

WhatsApp sparisce dai cellulari: ecco quali non lo supportano più

WhatsApp ha smesso di funzionare su 41 telefoni cellulari di vari marchi. Parliamo di modelli blasonati come iPhone, Samsung, Huawei, LG, Samsung, Sony e Lenovo. Tutti loro funzionano con sistemi operativi Android e iOS. Una situazione che è stata dovuta ad un aggiornamento nell’app Meta che ha spinto i vertici a muoversi per garantire una maggiore sicurezza ai suoi utenti.

Per questo motivo si è voluto escludere i cellulari che sono considerati più vecchi. Tutti i dispositivi presenti all’interno dell’ampio elenco hanno la particolarità di essere stati prodotti più di 10 anni fa. La versione più vecchia del sistema operativo Google che continuerà ad essere supportata è Android 4.1. A patto che il cellulare dell’utente possa ricevere SMS o chiamate durante il processo di verifica del numero.

Ciò significa che per utilizzare l’app di messaggistica istantanea è necessario disporre di un telefono Android che abbia una versione 4.1 o una versione successiva. Altrimenti si è tagliati fuori. La versione Android 4.1 è stata rilasciata nel 2012, quindi qualsiasi telefono acquistato negli ultimi 6 o 8 anni può probabilmente continuare a supportare l’app senza problemi.

La stessa cosa riguarda gli smartphone che usano un sistema operativo iOS, ovvero gli iPhone. WhatsApp smetterà di funzionare anche su iPhone con versioni precedenti a iOS 10, che è stato rilasciato nel 2016 . Tuttavia, l’attuale versione di iOS, che è iOS 15, è supportata fino a iPhone 6s rilasciato nel 2016. Quindi la maggior parte degli iPhone degli ultimi anni continuerà a essere supportata. Sono tagliati fuori gli iPhone 5 e 5C e i precedenti.