Lutto in casa Ferrari, morto all’improvviso: era una figura iconica in F1

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Lutto improvviso in casa Ferrari. È venuto a mancare in circostanze improvviso un volto iconico per tutti gli appassionati di F1 e i tifosi del cavallino rampante: ecco di chi si tratta.

Una triste notizia per i tifosi della scuderia di Maranello. Nelle ultime ore è stato comunicato il decesso di una delle figure più autorevoli e di spicco all’interno della casa automobilistica. Ma anche di tutto il mondo legato alla Formula 1. Si tratta di un personaggio di spicco, che negli anni ha contribuito al successo dell’azienda. La notizia ha spinto tante persone ad omaggiarlo con un post sui social.

lutto ferrari
fonte foto: AdobeStock

La Ferrari piange uno degli uomini più importanti della sua storia sportiva. Si tratta di Mauro Forghieri, l’ingegnere e progettista italiano che è diventato una figura iconica in Formula 1. È morto nella mattina di mercoledì 2 novembre all’età di 87 anni. Era legato in modo indissolubile alla scuderia di Maranello che aveva contribuito ad aiutarla a vincere numerosi titoli.

È venuto a mancare a Modena, città dove ha sempre vissuto. La sua è stata una lunga e strepitosa carriera durante la quale, come capo tecnico della Ferrari, dal 1962 al 1984, è riuscito a guidare la scuderia verso quattro titoli piloti, sette vittorie come costruttori e 54 trionfi nei Gran Premi. Era diventato uno dei più cari e stretti collaboratori di Enzo Ferrari, il fondatore della casa che oggi vede alla guida il figlio Pietro.

Morto Mauro Forghieri, è stato l’ingegnere della Ferrari

Mauro Forghieri
fonte foto: Ansa

Mauro Forghieri era una delle figure più di spicco all’interno del mondo della F1. Era entrato a far parte della famiglia Ferrari come apprendista nel 1960, dopo essersi laureato in ingegneria meccanica all’Università di Bologna. È riuscito subito a impressionare tutti, tanto che quando si è liberato il posto di capo progettista nel 1961, il fondatore del team Enzo Ferrari gli chiese di farsi avanti per dirigere la parte tecnica della squadra.

Durante il suo incarico, è stato di grande importanza per la creazione di diversi progetti di F1 di maggior successo, oltre che famosi della squadra. Pensiamo ad esempio alla 158 con motore V8 con cui John Surtees vinse il titolo mondiale nel 1964. Ma anche la serie 312 utilizzata sia da gran premio che da auto sportiva. Tra i tanti piloti che sono passati sotto di lui ci sono i campioni del mondo come Niki Lauda e Jody Scheckter.

Dopo che Forghieri ha lasciato la sua posizione di direttore tecnico nel 1984, decise di passare a un nuovo ruolo lavorando sulla concept car Ferrari 408 4RM. Quando quel progetto fu completato, lasciò definitivamente la Ferrari nel 1987. Dopo aver chiuso la sua lunga carriera in Ferrari, l’ingegnere modenese ha deciso di passare alla Lamborghini. È cui che ha lavorato al suo noto motore V12 che ha corso anche in F1 nel 1989 e nel 1990.