Occhio a questo gesto in auto, rischio multa fino a 338 euro: ecco i dettagli

L’attenzione alla guida deve essere massima. Il Codice della Strada è pieno di regole da non infrangere. Un gesto, però, può portare ad una multa decisamente salta. Ecco a costa stare attenti.

Il comportamento durante la guida deve essere sempre proiettato a questa azione. Il Codice della Strada è pieno di regole da rispettare e che in caso di violazione portano a sanzioni amministrative e penali. Concentrarsi su altro non è consentito ma, come possiamo immaginare, tale fattore si realizza. Come, ad esempio, mangiare alla guida.

Multa alla guida
Fonte foto: Adobe Stock

Quando si è protagonisti di lunghi viaggi, fare uno spuntino è praticamente necessario. Mangiare un boccone aiuta sia a non sentire troppo la fame sia a contrastare la sonnolenza. Dall’altra parte, il cibo non deve essere pesante. Dobbiamo considerare sempre la digestione. E, questa, non deve incidere in alcun modo sulla guida. Se lo facesse potrebbero esserci conseguenze gravissime.

Ci sono tantissimi aspetti che il Codice della Strada impone di considerare. Anche dopo un sinistro, se non rispetta un obbligo può scattare una multa fino a 1.690 euro. Se quest’ultimo scenario è conosciuto, molti si chiedono se si possa mangiare in auto. Ci sono dei casi a cui stare attenti.

Si può mangiare alla guida? I casi che fanno scattare la multa

Prima di svelare i casi in cui si rischia la multa dobbiamo precisare che il Codice della Strada non vieta in maniera esplicita questo atteggiamento. Ci sono delle situazioni, però, che portano a delle importanti sanzioni. Ci riferiamo all’articolo 141 e all’articolo 169 del Codice della Strada.

Nell’articolo 141 del Cds, comma 2, si prevede che ci sia l’obbligo da parte del conducente di avere il pieno controllo della propria vettura. Oltre al controllo, deve essere in grado di svolgere tutte le manovre necessaria affinché si garantisca la sicurezza. Nello specifico, ci si riferisce all’arresto tempestivo nei limiti della visibilità. Tale norma vieta tutti gli atteggiamenti che non permettono tali condizioni.

Nell’articolo 169 troviamo che il conducente deve avere tutta la libertà di movimento per procedere alle manovre di guida. Tale articolo amplia il precedente anche se si riferisce all’uso libero delle mani più che di altre parti del corpo.

La violazione, dunque, avviene quando si mettono in campo questi due articoli. Il motivo è semplice e riguarda il fatto che le mani devono stare sul volante. Se non sono sul volante, devono essere del tutto libere e non impegnate in altre azioni. In caso di infrazione dell’articolo 169 si prevede una multa che va da 85 a 338 euro. Se la sanzione riguarda l’articolo 141 del Codice della Strada, la sanzione parte da 41 euro e può arrivare a 169 euro.

Mangiare in auto è solo uno dei gesti che può portare alla multa. C’è anche un altro gesto che costa caro. la multa, anche in questo caso, è davvero altissima. Il consiglio è di evitare tale atteggiamento.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news