Buono fruttifero postale, la novità più attesa: un’opportunità da non perdere

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Una bella notizia è arrivata per chi aveva un buono fruttifero postale e lo ha rimborsato di recente. È una opportunità da non perdere: ecco di che cosa si tratta.

I risparmiatori hanno vari modi per investire i propri soldi e riaverli restituiti dopo anni. Si tratta di una pratica molto più comune di quanto si pensi. Può essere sia cartaceo e sia dematerializzato e nel corso degli anni tende sempre a cambiare e rinnovarsi. Proprio di recente è uscita fuori una novità che di sicuro rende felici molte persone. Andiamo a vedere in che cosa consiste.

buoni fruttiferi postali
fonte foto: AdobeStock

Esistono tanti prodotti del risparmio che attirano milioni di individui che vogliono vincolare il loro denaro per tanti motivi. Tra questi il più amato e popolare è di sicuro il buono fruttifero postale. Per chi non lo sapesse, si tratta di uno strumento garantito dallo Stato e che è a costo zero, ovvero non è previsto alcun costo per coloro che lo vogliono realizzare. La cosa positiva è che l’offerta si rimodula negli anni in base alle varie condizioni di mercato e delle proposte dell’emittente.

Una delle offerte recenti e che sta attirando tante persone è quella del nuovo “Buono Rinnova” che è disponibile alle Poste dallo scorso 20 settembre. Si tratta di un buono che offre a scadenza un rendimento annuo lordo del 2,25%. Una vera gioia per coloro che magari hanno rimborsato un buono fruttifero arrivato a scadenza.

Buono fruttifero postale: come funziona “Buono Rinnova” e chi può farlo

In tanti anni le Poste Italiane hanno lanciato diverse novità che hanno fatto gola a milioni di persone, come il buono premium a tre anni. Nelle ultime settimane invece c’è la corsa per realizzare il Buono Rinnova, il buono fruttifero postale che può essere aperto gratuitamente. La cosa da sottolineare è che il rimborso può avvenire a scadenza, ma anche mentre sta maturando.

Esattamente come gli altri buoni, c’è il diritto alla restituzione integrale del capitale. La durata complessiva del buono in questione è di 6 anni e sono divisi in tre anni. Un’offerta che però non è dedicata a tutti, ma solo a chi ha rimborsato un buono fruttifero postale scaduto. Tra questi però non rientrano i buoni dedicati ai minori e quelli 4 anni risparmio semplice.

Le funzioni sono simili a quelle degli altri buoni, dove la struttura è tipo step-up. In pratica crescono nel tempo. Dopo 3 anni, il rendimento del buono effettivo annuo lordo è dell’1%. Si ha invece il 2,25% dopo 6 anni che è l’ultimo anno di durata del Buono Rinnova. È possibile sottoscriverlo sia online, tramite app e web, e sia presso lo sportello postale.