Apple, stangata per gli utenti: abbonamenti da capogiro

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tutti stanno rincarando i prezzi e Apple non è certo da meno. L’azienda ha deciso di far lievitare i prezzi degli abbonamenti dei suoi utenti: ecco quali sono i servizi coinvolti.

Non è un periodo semplice quello che stiamo vivendo a causa della precarietà economica che attraversa milioni di famiglie in tutta la penisola. Una situazione degenerata con il conflitto nell’est Europa che ha provocato un aumento smisurato dei prezzi di beni e servizi. Tra caro bollette al carburante, i costi sono davvero difficili da sostenere. A queste spese ci sono anche quelle legate allo streaming e alla tecnologia.

apple servizi abbonamenti
fonte foto: AdobeStock

Il mondo dei servizi di streaming e degli abbonamento sta subendo degli scossoni in questi ultimi mesi. Dei grandi cambiamenti che stanno attraversando tutto il 2022 e che promettono di proseguire anche per il prossimo anno. Alcuni di questi non sono molto favorevoli agli utenti, anzi. Questo è proprio il caso delle novità che sono state lanciate dai servizi Apple, che hanno visto degli aumenti sul piano mensile.

Nello stesso periodo, più o meno, che Netflix ha lanciato il piano pubblicità, con i costi che sono ammortizzati rispetto agli altri piani. La fortunata azienda statunitense ha deciso di far lievitare i prezzi dei suoi servizi streaming. Si tratta di una vera e propria stangata per quegli utenti che si ritroveranno a pagare di più.

Apple, aumentano i prezzi: ecco quanto costa l’abbonamento

Per la prima volta, l’azienda aumenta i propri canoni di abbonamento. Nonostante non abbia dato un preavviso ai suoi utenti, l’azienda ha deciso di lievitare i costi dei sui servizi. Una manovra che non è piaciuta a tutti, ma che sarebbe stata indispensabile per la società che sta risentendo dell’inflazione e della crisi economica attuale. Ad essere coinvolti sono i i prezzi di Apple One, Apple Music e Apple TV+.

In azienda affermano che l’aumento dei prezzi di Apple Music è dovuto all’aumento dei costi di licenza. Che a sua volta implica maggiori profitti per gli artisti la cui musica viene ascoltata in streaming con l’app. Si evidenzia inoltre che i servizi offerti sono in fase di miglioramento offerta agli utenti.

  • Individuale è passato da 9,99 € a 10,99 € al mese
  • Famiglia è passato da 14,99 € a 16,99 € al mese

Per quanto riguarda Apple TV+, l’azienda fa notare che, in origine, il prezzo era più basso perché il suo catalogo era molto più contenuto. Tuttavia, la piattaforma di streaming ora vanta diverse serie pluripremiate e acclamate a livello mondiale. Proprio per questo motivo si è deciso di procedere nell’aumento. L’abbonamento è aumentato di due euro ed ha visto il passaggio da 4,99 € a 6,99 € al mese.

Questi aumenti delle commissioni sulle diverse piattaforme è un effetto collaterale che deriva da Apple One. Questo è il piano che include abbonamenti a diversi servizi Apple ha visto un aumento significativo dei suoi prezzi che ha avuto un impatto diretto su ciascuno dei servizi.

  • Individuale è passato da 14,95 € a 16,95 € al mese
  • Family è passato da 19,95 € a 22,95 € al mese
  • Premium è passato da 28,95 € a 31,95 € al mese