Truffe di criptovalute, c’è l’app per proteggersi

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Continuano a preoccupare i dati sulle truffe di criptovalute. Sempre più persone stanno perdendo soldi. Sembra, però, che ci sia una svolta. Un app che funge da scudo di protezione. Ecco di cosa si tratta.

L’economia ha visto degli importanti cambiamenti nel corso del tempo. In questo ambito si sono sempre fatte più spazio le criptovalute. Un universo ancora oggi poco esplorato ma che ha attirato la curiosità di tantissime persone. Tra queste anche i malintenzionati che stanno attuando continuamente delle truffe.

Truffe di criptovalute
Fonte foto: Adobe Stock

Le truffe con l’avanzamento tecnologico hanno toccato qualsiasi settore. Anche per quanto riguarda l’ambito delle criptovalute. Da ottobre 2020 a marzo 2021 sono state circa 7.000 persone che hanno perso oltre 80 milioni di dollari a causa dell’esser state vittima di frodi. Questi sono i dati comunicati dalla FTC, la Federal Trade Commissioni. Dati allarmanti se si uniscono alle 570 truffe di investimento in moneta virtuale.

Lo scenario si è reso maggiormente complesso a seguito delle norme emanate da Svizzera e Malta nel 2018 e in Liechtenstein nel 2020. Inoltre, le maggior truffe di criptovalute si sono realizzate sotto il nome, falso, di Elon Musk. Insomma, da come vediamo l’ambito è molto ostico. A quanto pare, però, sembra sia nata un app che può proteggere tutti gli utenti.

Truffe di criptovalute, arriva TrustChek: l’app che può proteggervi

Gli investimenti in questo ambito sono sempre più richiesti. Anche se nell’investire in criptovalute ci sono dei pro e dei contro. Le truffe sono sempre dietro l’angolo ma per molti utenti è arrivato un tool che protegge. Si tratta di TrustCheck, un’estensione di Chrome. Questa app simula la transizione prima che avvenga, eseguendo controlli sul processo di apprendimento automatico. Oltre ad analizzare dati che provengono da svariate fonti.

L’analisi che conduce lo strumento porta alla luce immediatamente l’eventuale rischio di una vasta gamma di transazioni crittografiche, tra cui i trasferimenti NFT, interazioni intelligenti, minting, acquisti e exchange di token. Tale piattaforma è stata creata da un team che proviene da importanti ambiti. Parliamo di Harvard, MIT, AWS, Oracle e Coinbase. La promessa dell’azienda è quella di creare strumenti che garantiscono sicurezza agli utenti.

Come riportato da cryptonomist, Ricky Pellegrini, CEO di Web3 Builders, ha affermato come tale estensione rientri in un ampio progetto: quello di rendere Web3 più sicuro. Quindi, la lotta a frodi, truffe e abusi tramite strumenti scalabili ad alta disponibilità. In futuro si avranno ancora più metodi di intelligenza artificiale che con la crescita del team permetterà la raccolta di truffe in tempo reale.

Dunque, TrustCheck opera seguendo i dati che provengono da dozzine di fonti che coprono tantissime truffe che sono state segnalate. Tale tool è alimentato da un’interfaccia molto semplice da usare. Non richieste il collegamento di un portafoglio o la creazione di un account. Praticamente tutti gli utenti che lavorano con Chrome possono scaricare questa estensione in maniera semplice, gratuita e veloce.