Carrefour, ritira i coltelli: la drastica decisione, ecco perché

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Carrefour ha preso una drastica decisione e ha deciso di ritirare tutti i coltelli nei punti vendita sul territorio. Ecco qual è il motivo che ha spinto la dirigenza a questa iniziativa.

L’azienda francese è una delle catene di supermercati e ipermercati più frequentati dagli italiani, grazie al fatto che ha spesso prezzi convenienti. È il quarto gruppo di vendita al dettaglio più grande al mondo ed è presente con i suoi negozi in tutta Europa, compresa l’Italia. Nelle ultime ore i vertici della società hanno comunicato che l’azienda toglierà dagli scaffali tutti i coltelli.

carrefour
fonte foto: AdobeStock

Tra i supermercati più gettonati dagli italiani c’è sa molti anni proprio Carrefour, che ormai è diventato un appuntamento frequente per milioni di famiglie che devono fare la spesa. Proprio in queste ultime ore è stato comunicato che la dirigenza ha deciso di far rimuovere tutti i coltelli dai punti vendita che sono presenti sul territorio. Una scelta arrivata dietro il suggerimento della Procura.

Una decisione che arriva dopo quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 27 ottobre. È qui che ad un certo punto, i dipendenti ed i clienti del supermercato di Assago, hanno assistito ad un episodio drammatico. Nel centro commerciale, infatti, un uomo di 46 anni ha preso un coltello ed ha colpito sei persone, una di queste è morte. Da qui la scelta della dirigenza.

Carrefour ritira i coltelli dopo l’aggressione: ecco qual è la spiegazione

Quanto successo ad Assago, in provincia di Milano, ieri pomeriggio ha sconvolto tutta la cittadinanza. Tanto che la procura ha suggerito ai dirigenti del noto supermercato di far ritirare tutti i coltelli dagli scaffali dei negozi che sono presenti sul territorio italiano. Questo per evitare di incorrere nel rischio di emulazione che un episodio di questo tipo può portare.

I dirigenti dell’azienda francese hanno dato indicazione ai dipendenti di dare una nuova sistemazione ai coltelli e agli oggetti contundenti. In modo che non siano facilmente raggiungibili dalle persone e non afferrabili liberamente. Come è accaduto nel supermercato di Assago dove era presente anche una giudice di Forum che ha parlato di orrore e scene da film.

L’episodio ha fatto il giro del web in poche ore, dove in molti hanno discusso e parlato di quello che è successo. Nell’aggressione ha perso la vita un giovane ragazzo di 29 anni che faceva il cassiere nel supermercato. Mentre altre cinque persone sono rimaste ferite. Tra di loro c’è anche il difensore del Monza che è stato portato all’ospedale d’urgenza. Per fortuna è fuori pericolo.