Problemi alla schiena? Di addio al mal di schiena: 5 facili esercizi

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Molte persone lamentano dei problemi e dei dolori alla schiena. Le cause sono varie, ma per fortuna ci sono degli esercizi perfetti da fare anche a casa: ecco quali sono.

Il clima più rigido non è certo un buon alleato per chi soffre di dolori alla schiena, oppure di discopatia e ernie. Questo perché nella stagione autunnale ed invernale l’umidità riacutizza i malesseri, tanto che in alcuni casi fare dei movimenti basilari risulta essere un vero dramma. Per fortuna però ci sono dei rimedi grazie al fitness e all’attività fisica che non dovrebbe mai mancare nella routine quotidiana.

mal di schiena soluzione
Fonte Foto Canva

Tante persone sono alle prese con i vari ‘acciacchi’ dovuti all’età o a vecchi infortuni che non danno tregua quando il clima è rigido. In molti hanno il timore di rimanere bloccati al letto la mattina o non rialzarsi dal divano o faticare a raccogliere una penna che cade dalla scrivania. Sono tutti momenti che creano tanto disagio per chi soffre di dolori alla schiena per varie cause.

La farmacologia e gli interventi chirurgici possono arrivare in caso in cui i problemi alla schiena sono gravi. Ma in altre circostanze è sempre una buona cosa rivolgersi ai vecchi e cari esercizi specifici. Questi sono di enorme importanza e possono essere vari, a seconda del disagio fisico della persona e della parte interessata. Andiamo a vedere quali sono i 5 più efficaci.

Problemi alla schiena: 5 esercizi contro il dolore

Esistono dei rimedi contro il mal di schiena. Tra questi ci sono dei semplici movimenti che possiamo ripetere a casa tutti i giorni, per almeno 3 o 4 volte alla settimana. In questo modo riuscirai ad avere sollievo e migliorare i tuoi movimenti, debellando così il dolore. Devi partire a fare gli esercizi per le anche, che sono delle articolazioni fondamentali per la colonna vertebrale.

Il primo esercizio che devi fare è mettersi in piedi con la schiena al muro. Una volta fatto devi sollevare una gamba e piegate il ginocchio, preoccupandoti di tenere il piede a martello. In seguito spingi verso l’alto per circa dieci volte, senza eccedere. Sciogli per qualche secondo e passa all’altra gamba. Fai una serie da dieci movimenti per gamba.

Il secondo esercizio è molto simile a quello fatto prima. L’unica differenza è che devi sollevare la gamba, ma poi la devi aprire. Ed in seguito devi fare lo stesso movimento che hai fatto nel primo esercizio. Anche in questo caso va bene una serie da dieci movimenti per gamba.

Dopo che ti sei dedicato all’anca esegui il terzo esercizio che si chiama sumo squart. Si tratta di un esercizio che ricalca la posizione dei lottatori di sumo giapponesi. Devi mettersi a gambe divaricate in linea con le spalle, piedi leggermente aperti e muovi la colonna dall’alto verso il basso. La schiena deve tendere un po’ avanti. Quando si sente l’inguine tirare, mantieni la posizioni per circa quindici secondi e poi torna su. Ripeti il movimenti dieci volte circa per sei o sette.

Il quarto esercizio è dedicato al bacino e quello che devi fare è metterti in ginocchio a quattro zampe su un tappetino. Devi aprire la gamba destra e cercare la massima ampiezza. Pensa sempre a mantenere dritta la colonna vertebrale. Fai cinque o dieci movimenti per gamba. Ripeti l’esercizio per tre volte.

Il quinto esercizio è per chi soffre di dolori lombari e bisogna mettersi in posizione plank. Devi mettere le punte dei piedi appoggiati a terra e le mani come se dovessi fare le flessioni. Una volta fatto, porta la gamba verso il bacino, mantenendo la posizione per dieci secondi. Ripetere l’esercizio per cinque volte.

Le informazioni scritte in questo articolo hanno un fine solo ed esclusivamente divulgativo, finalizzato solo a chiarire alcuni aspetti. Pertanto, non vogliono andare in nessun modo a prendere il posto di consigli specialistici. In caso di malessere fisico è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico curante.