Franco Gatti, la tragedia che lo ha segnato: come è morto il figlio Alessio?

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La vita e la carriera di Franco Gatti sono state segnate da una tragedia che lo ha colpito da vicino. La morte del figlio Alessio è stato un trauma che lo ha sconvolto: ecco che cosa è successo.

Ci sono episodi che sconvolgono la vita di ogni persona, anche se si è il volto più famoso di tutti. È quello che è successo al cantante de I Ricchi e Poveri che si è trovato all’improvviso a fare i conti con la scomparsa del figlio. Da quel momento è cambiato tutto nella sua esperienza privata e professionale. Un dolore atroce che lo ha sempre accompagnato.

franco gatti
fonte foto: Ansa

Alessio Gatti, chi è: età, anni e lavoro

  • Nome: Alessio
  • Cognome: Gatti
  • Luogo di nascita: Genova
  • Data di nascita: 1990
  • Età: 23 anni
  • Professione: Trader
  • Data di morte: 13 febbraio 2013

Alessio Gatti era nato nel 1990 a Genova, la città dove ha sempre vissuto con la sua famiglia. Era il figlio unico del cantante dei Ricchi e Poveri e della moglie Stefania Picasso. In merito al ragazzo abbiamo poche informazioni, solo quelle raccontate dal padre durante i salottini televisivi dove è stato ospite in più di una occasione. Ha rivelato che il figlio era un genio e sapeva destreggiarsi benissimo nei titoli borsistici.

Una passione che gli ha trasmesso proprio lui. Tanto che è diventato un trader online, una professione che Franco ha definito ‘rischiosa’ oltre che molto stressante. È proprio questa vita che lo ha portata a bere molto, tanto che ha perso la vita in un modo tragico nel febbraio 2013, quando aveva solamente 23 anni.

Come è morto il figlio di Franco Gatti?

A rivelare la causa di morte del figlio Alessio è stato proprio Franco Gatti in alcune interviste tv dove ha parlato del lutto mai superato. In queste occasioni ha ammesso che il figlio beveva molto, quella che poi è stata la sua “disgrazia”, come ha voluto sottolineare. Quando è morto, il cantante ha confessato che il ragazzo stava passando un periodo difficile.

Ad ucciderlo è stato un cocktail di alcol ed eroina che gli è stato fatale, come si legge anche sul portale Il Mattino. A confermare la causa del decesso è stata la Procura di Genova che, grazie ai controlli autoptici effettuati sul corpo del ragazzo dall’Istituto di Medicina legale, ha rivelato che Alessio è morto per un infarto.

L’addio a I Ricchi e Poveri e la reunion a Sanremo

La morte di Alessio è avvenuta poco prima che il gruppo doveva salire sul palco dell’Ariston come ospiti per prendere il Premio alla Carriera in una delle edizioni di Fabio Fazio. Una notizia che ha sconvolto la vita a Frango Gatti che da quel momento ha faticato a risalire su un palco. Tanto che decise poco dopo di lasciare I Ricchi e Poveri. “Io mi sono fermato perché non salivo più con gioia sul palco”, aveva dichiarato in una intervista nel 2020.

È qui che ha spiegato che la tragica scomparsa del figlio lo ha portato a fare scelte diverse e ad allontanarsi dal gruppo che gli ha dato fama e notorietà. Nonostante si fosse sempre trovato bene con loro in ogni occasione. Non potè mancare però alla reunion al Festival di Sanremo 2020, quando il gruppo si presentò nella formazione ufficiale e con la pace sancita tra Angela e Marina.