Tragedia nel mondo dello sport, è morto all’improvviso

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

È morto in modo improvviso uno dei punti di riferimento dello sport italiano. La notizia ha lasciato tutti increduli: ecco di chi si tratta e che cosa è successo.

Una terribile notizia per tutti gli amanti dello sport che in queste ore hanno saputo che è venuto a mancare una figura di rilievo in tutto il settore. La sua morta ha lasciato tutti senza parole, dove in molti hanno deciso di riversarsi sui social e scrivere un messaggio di cordoglio rivolto alla famiglia o un post per ricordare la sua brillante carriera.

tragedia sport
fonte foto: AdobeStock

È arrivata di punto in bianco e a cogliere di sorpresa tutti la notizia della scomparsa di Giovanni Di Pillo, lo storico commentatore della Superbike. In tanti anni di attività era diventato un punto di riferimento per gli appassionati di questo sport che lo seguivano sempre con gioia. La notizia della morte è stata diramata nelle ultime ore dalla famiglia.

Il giornalista, come si legge sul portale Moto.it, pare che sia morto all’Ospedale Carreggi di Firenze dove era ricoverato da un po’ di tempo. È deceduto nel pomeriggio di giovedì 13 ottobre ed aveva 67 anni. Per quanto riguarda le cause della morte non sono state rivelate. Tanti sono stati i messaggi che si sono letti in queste ultime ore di persone che hanno voluto ricordare il commentatore.

Morto il giornalista Giovanni Di Pillo: storico commentatore della Superbike

giovanni di pillo
fonte foto: Ansa

Sono giorni complicati per il mondo sportivo che proprio di recente ha salutato un campione che ha fatto la storia del calcio. Anche il motociclismo ha visto diversi addii, come la morte del giovane Victor Steeman e ancora prima quella di Phil Read. Questa volta la notizia che ha spiazzato è stata quella del decesso di Giovanni Di Pillo, storico speaker della Superbike.

Ha commentato per moltissimi anni la Sbk, diventando un volto ed una voce riconosciuta e riconoscibile in tutto il settore. Ma non solo superbike. In tanti anni di carriera è stato anche il telecronista ufficiale del noto e prestigioso circuito del Mugello. In merito a lui sappiamo che era nato a Viareggio, centro nella provincia di Lucca in Toscana, il 24 agosto 1955.

È stato sempre un grande appassionato di motori, dove ha seguito da vicino le gesta di campioni illustri all’interno dello sport. È stato speaker di tante radio, come Radio 105 e Virgin Radio. Tutti ruoli che lo hanno portato ad avere un grande seguito tra i fan di moto e superbike.

Tra le tante cose, dal 2010 ha assunto il ruolo di docente di storia del motociclismo presso la Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli di Roma. Un insegnamento del master “Business in MotorSpor. Nel 2019 è stato ricoverato ed operato d’urgenza a Verona per via di un aneurisma toracico.