Prelevamento bancomat non funziona? È colpa di questo problema, la soluzione

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

È possibile che mentre stai effettuando un prelevamento con il bancomat la tua carta non funziona. Niente panico. È possibile che è colpa di uno dei problemi più comuni. Per fortuna c’è la soluzione: ecco di che cosa si tratta.

Non c’è niente di più frustrante che usare un bancomat o una carta di credito e trovarsi davanti un problema. Alcuni non hanno ricevuto abbastanza contanti, il denaro richiesto non è uscito, la tua carta è trattenuta o il tuo conto bancario mostra un prelievo di contanti che non hai effettuato. A volte invece il bancomat non funziona proprio. Esistono per fortuna delle procedure che consentono di risolvere la situazione.

prelevamento bancomat
fonte foto: AdobeStock

La digitalizzazione ha rivoluzionato la nostra vita ed il nostro modo di vedere le cose. Per questo motivo, quando la tecnologia ha delle difficoltà i problemi ricadono su di noi in modo importante. Uno dei dilemmi principali che ci capitano nella vita di tutti i giorni è quella di trovarci a fare un prelevamento bancomat e che la nostra carta non funziona. Il panico in questi casi è assicurato.

Questo soprattutto quando ci sono stati di recenti dei limiti del contante con le conseguenti sanzioni ed i sistemi digitali hanno avuto un boom senza precedenti. Proprio per questo motivo trovarsi davanti una interruzione del funzionamento della propria carta è un problema molto grave. Perché è impossibile fare i pagamenti. Niente agitazione, la colpa potrebbe essere del microchip.

Prelevamente bancomat, microchip non funziona: ecco cosa fare

È possibile che la causa del tuo disagio con il bancomat sia proprio per via del microchip della carta, che è la componente principale. Se non funziona il microchip, non funziona il bancomat. A tante persone di sicuro è capitato leggere allo sportello ATM: “carta non funzionante” al momento del prelievo. Dopo essere entrati nel panico, è possibile che la carta era inserita nel modo sbagliato.

È importante inserire il bancomat dalla parte giusta, altrimenti la macchina non legge il chip. Proprio per questo motivo la carta è inutilizzabile. Anche se il contactless ha rivoluzionato in parte questa pratica, visto che è possibile fare i pagamenti e prelevare anche senza chip. Basta che si avvicina al Pos la tesserina e si effettua la transazione digitale.

Il chip è fondamentale solo se la carta viene inserita all’interno dello sportello ATM o Pos. La soluzione contactless è solo una soluzione temporanea e parziale. Anche perché i prelevamenti sono impossibile se il chip non funziona, visto che il contactless non consente di prelevare denaro. Per questo motivo bisogna rivolgersi ad una filiale per risolvere il problema in modo veloce e sostituire la carta.