Paolo Conticini, dopo il lutto torna in Tv: così supera la perdita

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Paolo Conticini è tornato in tv dopo il lutto che lo ha colpito. L’attore ha parlato a cuore aperto e ha spiegato come ha superato la perdita e come si sente adesso: ecco che cosa ha detto.

È uno dei volti più amati dal pubblico italiano, seguito da tutte le generazioni che lo hanno apprezzato in varie vesti, sia quelle di attore che conduttore, passando a quelle di cantante. Un vero e proprio showman con il dono del talento. Questa volta torna in tv con un talk show tutto suo. Il ritorno arriva dopo il lutto che lo ha colpito in modo profondo.

paolo conticini
fonte foto: Ansa

Non può mancare la presenza di Paolo Conticini in televisione, uno dei nomi più amati su larga scale dai telespettatori di tutte le età. Proprio per la nuova esperienza sul piccolo schermo, l’attore ha deciso di raccontarsi a 360 gradi in una intervista che ha rilasciato sulle pagine del noto magazine Di Più Tv. È proprio qui che ha raccontato il suo periodo difficile.

L’attore ha spiegato che è reduce da un dolore molto grande che ha dovuto superare per poter andare avanti. Questo perché è venuto a mancare il suo cagnolino che per lui era come un figlio, come Conticini ha sottolineato durante l’intervista. Un momento complicato superato grazie alla tv e a un nuovo progetto che lo vede come grande protagonista.

Paolo Conticini ha superato la morte del cagnolino: la tv lo ha aiutato

Durante la chiacchierata fatta con il giornalista del settimanale italiano, Paolo Conticini ha parlato del nuovo programma che è in partenza nel pre-serale di Rai 1 e che andrà in onda tutti i giorni da martedì 11 ottobre. Il format si chiama Una scatola al giorno e che lo vedrà come conduttore accanto a Francesca Manzini e Marco Marzocca.

Un progetto che lo ha aiutato a superare la morte del cagnolino al quale era profondamente legato. “L’allegria di questo programma mi aiuta ad accettare la morte del mio cagnolino”, ha detto Conticini per poi aggiungere che per lui e la moglie Giada Parra era come un figlio, anche perché non ne hanno mai avuti. Ha poi aggiunto che il cagnolino si chiamava Iago ed era un piccolo chihuahua.

Ha confessato che la morte di Iago è stata un grande dolore per lui, tanto che parlarne è difficile. Per fortuna ad aiutarlo a superare questo terribile momento c’è il suo nuovo show Una scatola al giorno. Un nome scelto proprio perché il programma ruota tutto intorno ad una scatola che ogni giorno ha all’interno qualche cosa di misterioso.