Bonus spesa fino a 180 euro: come funziona e chi può richiederli

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per le famiglie è in arrivo il bonus spesa che può arrivare fino a 180 euro. Si tratta di voucher che vengono consegnati in aiuto a quelle persone che rientrano in alcuni requisiti: ecco come funziona e chi può richiederli.

Le misure di sostegno del governo italiano non hanno impedito all’aumento dei prezzi dell’energia dell’ultimo anno di incidere seriamente non solo sulle tasche di milioni di italiani, ma anche sulle loro abitudini di consumo. Tra le recenti manovre è stato introdotto dall’esecutivo un incentivo rivolto a milioni di famiglie per aiutarle nelle spese alimentari.

bonus spesa
fonte foto: AdobeStock

Destinare la maggior parte del budget mensile familiare alle bollette di luce e gas ha significato dover tagliare altri consumi. Un atteggiamento inevitabile per milioni di famiglie che hanno dovuto prendere dei seri provvedimenti proprio per il fatto che la bolletta assorbe una quota maggiore del reddito. Di fronte ai prezzi in rapida crescita, la conclusione è chiara: ci saranno meno consumi e si dovrà risparmiare per far fronte alle spese di base.

Proprio in questo scenario di crisi della qualità della vita, il governo ha deciso di intervenire con una serie di provvedimenti e bonus all’interno del Decreto Aiuti ‘Bis’ rivolto a milioni di persone. Anche se non tutti riescono a gestire la situazione ed i problemi economici delle tante famiglie. Proprio per questo alcuni Comuni hanno previsto dei bonus spesa che arrivano fino a 180 euro a famiglia.

Bonus spesa 180 euro: ecco come funziona

Con l’inverno alle porte, molte persone sono alle prese con le strategie per risparmiare, visto che c’è già l’allarme per quanto riguarda l’aumento delle spese su ogni fronte. È quindi normale preoccuparsi di non arrivare a fine mese o arrivarci con l’acqua alla gola. Per cercare di rendere meno il peso delle spese dei beni di prima necessità, alcuni Comuni hanno deciso di andare in aiuto ai cittadini.

Alcune amministrazioni si stanno mettendo all’opera per dare un aiuto concreto alle famiglie. Tanto che hanno deciso di mettere a disposizione dei bonus spesa e carte acquisti. Si tratta di un piccolo aiuto che può arrivare a 180 euro per quelle famiglie che sono in difficoltà in questo periodo. Non tutti i comuni però hanno deciso di lanciare questa iniziativa, come si legge sul portale Proiezioni di Borsa.

Il comune che ha messo a disposizione questa novità è Grottaglie, una città in provincia di Taranto. Un bonus destinato solo alle famiglie con determinati requisiti reddituali. Ovvero a coloro che nel mese di settembre hanno ricevuto 378 euro per le famiglie mono componenti. Mentre per le famiglie con quattro componenti non devono aver superato i 1.050 euro mensili per fare domanda.

È importante sapere che la domanda al Comune per i residenti che ne hanno diritto è possibile farla entro e non oltre il 31 ottobre 2022. Un importante aiuto soprattutto perché risparmiare sulla spesa è un obiettivo primario per tante persone che stanno cercando tutti i modi di destreggiarsi tra una spesa e l’altra.