Quante volte lavi i jeans? Stai sbagliando tutto, la rivelazione spiazza

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Con la pandemia, si è sempre più votati a lavare oggetti e indumenti. Ma quante volte lavi i jeans? In questo caso potresti star sbagliando tutto. Vediamo insieme la rivelazione.

Con le ultime evoluzioni storiche siamo sempre più portati a lavare indumenti e oggetti personali. Quando carichiamo la lavatrice, però, dobbiamo fare attenzione. La frequenza di lavaggio, infatti, può incidere in maniera pesante sui nostri prodotti. Portandoli alla loro rovina.

Lavare jeans
Fonte foto: Adobe Stock

La lavatrice è un sicuro aiuto per le faccende di casa. A maggior ragione se abbiamo una famiglia numerosa o bambini piccoli. In quel caso, il grande elettrodomestico sarà decisamente usato per lavare praticamente di tutto. Il fattore a cui stare attenti, però, è la frequenza. Questo discorso riguarda sia i jeans sia altri prodotti come asciugamani, stracci e altro ancora.

L’uso di questo elettrodomestico, quindi, deve essere ben dosato. Ci sono alcuni consigli che permettono di conoscere come usare la lavatrice. Indicazioni che ci portano ad un serio risparmio. Il risparmio può arrivare anche facendo una lavatrice in meno. In questo caso, quante volte lavi i jeans? Se esageri ci potrebbero essere delle conseguenze negative.

Quante volte lavi i jeans? L’alta frequenza potrebbe rovinarli

Certe tendenze possono portare a lavare qualche indumento che sarebbe disponibile ad altre occasioni. Insomma, potrebbe essere riutilizzato prima di finire in lavatrice. Questo modo di fare, però, è decisamente danno. Non solo per i consumi che impattano sulle bollette ma anche per il deterioramento del prodotto stesso.

In genere, se un proprio articolo non ha cattivi odori e non presenta macchie può anche durare qualche giorno in più. Nel caso in cui si decidesse di lavarlo allora si accetterebbero tutti i rischi del caso. Ad esempio, lavare troppo i jeans porta a rovinare il tessuto così da fargli perdere consistenza e colore. Nel caso di lavaggio di questo indumento meglio procedere a mano in acqua fredda. Tale discorso vale anche per gonne e pantaloni composti da altro tessuto.

Rientra in questo discorso anche l’abbigliamento sportivo. Felpe e altri articoli di questo genere resistono al sudore. Per questo motivo cerchiamo di lavarli solo in presenza di cattivi odori. Se non sono presenti, basta far prendere aria ai vestiti senza però esporli al sole. Anche per il reggiseno si deve stare attenti alla frequenza troppo alta. Vero che si tratta di un indumento a contatto con la pelle ma può essere indossato per vari giorni prima di lavarlo. Durante l’estate oppure se si suda molto meglio lavarlo.

Chiudiamo con i maglioni e le felpe. Questi articoli non vanno a contatto diretto con la pelle. Cosa che porta sudore e sebo cutaneo a essere presente in quantità ridotta. Durante i mesi freddi possiamo indossarsi anche quattro volte prima di lavarlo.