Questi lavori non conoscono crisi: parlano gli economisti

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il tuo lavoro, in tempi così delicati, non può rappresentare una certezza assoluta: l’instabilità occupazionale la fa da padrone. In un momento di crisi economica così forte, però, alcuni settori potrebbero essere decisamente avvantaggiati rispetto ad altri.

Scopriamo quali sono i settori occupazionali che resistono alle intemperie della crisi economica. Gli esperti parlano chiaro: se cerchi una occupazione stabile, più specializzato è in questo momento storico il tuo lavoro, più è probabile che lo manterrai nel tempo.

lavori no crisi
fonte foto: AdobeStock/CheNews.it

E se lavori in un settore che offre servizi fondamentali e necessari o contribuisce ai guadagni di un’azienda, dovresti davvero garantirti serenità economica duratura. Approfondiamo intanto cos’è una recessione e quali settori e posti di lavoro sono i migliori in cui specializzarsi durante una crisi “buia e tempestosa” come quella attuale.

Secondo il National Bureau of Economic Research (NBER), un’organizzazione privata apartitica focalizzata su questioni economiche, una recessione è “un calo significativo dell’attività economica che si diffonde in tutta l’economia e dura più di pochi mesi”.

La linea di base è che sappiamo che siamo probabilmente in una recessione quando la produzione di beni e servizi soffre, la disoccupazione aumenta e il reddito e la spesa delle famiglie diminuiscono.

Lavoro in tempo di crisi: 4 settori che fanno al caso tuo

Secondo gli esperti, i settori con la sicurezza occupazionale più “a prova di recessione” sono i seguenti, senza dimenticare che, nonostante la crisi economica, ogni giorno ci sono offerte di lavoro a tempo indeterminato tra cui scegliere.

L’assistenza sanitaria, i lavori governativi, il settore informatico e la tecnologia dell’informazione e l’istruzione.

Secondo Laurence Ball, professore di economia alla Johns Hopkins University, i clienti dipendono altamente da questi servizi “se l’economia è in piena espansione o in recessione”, il che rende queste aziende più resistenti alle fluttuazioni dei tassi di interesse.

Soprattutto considerando il fatto che le istituzioni educative hanno avuto difficoltà ad assumere e mantenere il personale sulla scia della pandemia di Covid-19, Ball pensa che questo settore possa resistere bene in crisi.

Durante la recessione, sempre più persone si rivolgeranno all’istruzione “come un modo per acquisire nuove competenze e migliorare la propria vita”. Ciò potrebbe comportare un aumento della necessità di personale presso le istituzioni educative, ha affermato Ball.

“Le persone sono più propense ad andare al college se il mercato del lavoro è pessimo”, dice. “E se ti stai laureando e il mercato del lavoro sembra ancora cupo, la scuola di specializzazione diventa molto più attraente.”

Secondo Karen Dynan, professoressa di economia all’Università di Harvard ed ex capo economista al Tesoro degli Stati Uniti, se stai cercando lavoro, è assolutamente essenziale migliorare le tue competenze per diventare un soggetto più prezioso e competitivo sul mercato.