Perché meglio non fare la doccia durante un temporale? La risposta è inaspettata

Si può pensare che la casa possa non rappresentare un luogo pericoloso. In presenza di un forte temporale anche nella nostra abitazione bisogna usare prudenza. Ecco perché è meglio evitare di fare la doccia.

Uno dei fenomeni che più portano agitazione riguarda sicuramente il temporale. Se siamo per strada cerchiamo un sicuro riparo così da permettere alla tempesta di passare. Molti, però, fanno l’errore di considerare la propria abitazione completamente sicura. In parte non è così. Nell’economia del discorso rientra anche il fatto che sarebbe meglio evitare di farsi la doccia durante questo fenomeno.

Temporale, doccia
Adobe Stock

Nel corso del tempo abbiamo visto gravi situazioni causate dai fulmini. Per questo motivo sappiamo come muoversi in loro presenza. Dobbiamo stare lontani da mare, laghi, boschi e cercare un rifugio sicuro. Anche l’automobile, ad esempio, rappresenta un rifugio sicuro ma solo con i finestrini abbassati.

Le situazioni da considerare in presenza di questo fenomeno sono varie. Questo perché i fulmini sanno come essere letali. scatenando, di fatto, delle conseguenze serissime. Questi, poi, attraversano sistemi elettrici e impianti televisivi, mettendo in campo un pericolo anche nella nostra abitazione. Andiamo a vedere insieme perché è meglio evitare di fare la doccia durante un temporale.

Temporale, meglio evitare di fare la doccia: ecco perché

Partiamo con il dire che la percentuale che un fulmine ci colpisca è bassa. Nonostante tale percentuale la probabilità esiste ed è reale. Per questo motivo, il docente di fisica alla Nottingham Trent University James Rawling ha spiegato perché sarebbe meglio evitare il contatto con l’acqua e l’impianto idraulico.

In caso di contatto tra il fulmine e la nostra casa, spiega il professore, c’è un passaggio nel nostro impianto idraulico. Passaggio consentito dai tubi che sono in metallo. Il rischio si abbassa con la presenza di tubi di plastica. Nella doccia ci sono entrambi i materiali che portano ad un rischio concreto.

I fulmini possono rappresentare un sicuro problema anche quando siamo in casa. In prima battuta sarebbe meglio evitare l’utilizzo dei dispositivi collegati alla rete elettrica. Parliamo di computer, lavatrice e tanti altri apparecchi che richiedono energia elettrica. Anche appoggiarsi a parete o mettersi sul pavimento porta dei rischi. Di per se, il calcestruzzo non è lascia passare questo elemento ma il problema è se è stato rinforzato con un rivestimento in metallo.

Rawling spiega come, in genere, il temporale sia vicino appena sentiamo un fulmine in lontananza. Una vicinanza che può portare ad essere colpiti. I fulmini, infatti, possono arrivare fino a 16 Km dal punto centrale della tempesta. Per questo motivo bisogna essere prudenti e fare la doccia dopo circa 30 minuti aver sentito l’ultimo tuono.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news