Qual è la migliore posizione per il router? In questo modo avrete un segnale forte

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il router è tra gli apparecchi più comuni nelle nostre abitazioni. Il segnale Wi-Fi, però, potrebbe essere non sempre soddisfacente. Ci sono delle piccole modifiche da mettere in campo per avere un segnale ottimo.

Oggi giorno abbiamo sempre più a che fare con determinati apparecchi. Il router rappresenta quella strada che ci permette di andare nel virtuale. Il web, ormai, non serve solo per intrattenimento ma anche per lavoro. Per questo motivo si pretende di avere un segnale Wi-Fi sempre all’altezza.

Router
Adobe Stock

Il segnale concesso dal router potrebbe essere, in alcune situazioni, non adeguato. Questo, magari, potrebbe rilevare dei problemi quando lavoriamo oppure quando facciamo una videochiamata. Quando iniziano a sorgere degli ostacoli, iniziamo a parlare male del computer o del gestore telefonico. Ma, alla fine, il problema potrebbe essere proprio del posizionamento del router.

Il potenziamento del segnale passa da varie situazione. Si può potenziare il segnale Wi-Fi con un semplice trucco. Oppure si può decidere di cambiare la posizione del nostro dispositivo. Questo cambiamento potrebbe seriamente giovare al segnale e a noi stessi.

Segnale Wi-Fi più forte? Ecco come cambiare posizione al router

Ci sono tante situazioni che possono incidere sul corretto funzionamento del router. Il segnale può essere inconsistente e tale cosa porta a l’utente a correre ai ripari. In prima battuta, occhio all’altezza del dispositivo. Indipendentemente dal luogo, l’altezza consigliata è di almeno un metro. Meglio ancora se si trova ad un’altezza superiore a quelle delle persone. Sempre meglio mettere in atto una distanza di prudenza con gli abitanti della casa.

Altro aspetto da considerare è il luogo in cui si va a posizionare il router. La scelta dovrebbe andare verso una stanza centrale che riesca a coinvolgere anche le altre. L’Ideale sarebbe una strada diretta con gli altri ingressi, senza alcun tipo di ostacoli. Un esempio al nostro discorso si realizza tramite le case che sono segnate da un lungo corridoio. Senza dimenticare che oltre il segnale diretto c’è quello riflesso. Questo utilizza anche le pareti per diffondersi e allargarsi.

Le strutture, dunque, possono limitare in maniera pesante il segnale. I muri sono ostacoli da considerare soprattutto se all’interno hanno dei tubi. Ma anche la vicinanza con altri dispositivi elettronici può creare un serio problema al segnale di riferimento. Pensiamo a quelli wireless oppure bluetooth. Anche forni o altri elettrodomestici influiscono. Infine, posizioniamo, qualora ci fossero, le antenne sempre in alto.