Caro bollette, 5 trucchi per risparmiare sulla corrente elettrica

I costi dell’energia elettrica si fanno sempre più alti. Il caro bollette sta segnando la vita di molte famiglie. Per cercar di arginare tale situazione si possono utilizzare 5 trucchi. Vediamo quali sono.

Molte famiglie sono in netta difficoltà. Il costo della vita, complice l’inflazione, è sempre più alto mentre gli stipendi sono sempre uguali. Ma risultano bassi in confronto allo scenario attuale. Quello che più spaventa è il caro bollette con un costo energetico che non smette di crescere.

Caro bollette
Adobe Stock

La parola che vige più di altre è quella del risparmio. Un termine che sempre più persone stanno cercando di mettere in pratica. Il risparmio, infatti, coinvolge qualsiasi ambito. Anche se la riduzione dei costi in bolletta è a dir poco prioritaria. La corrente elettrica sta segnando cifre sempre più alte e questo non può fare altro che innescare profonda tensione.

In vista delle misure dell’esecutivo, molte persone vogliono procedere autonomamente verso il risparmio. Una strada è, di certo, rappresentata dal poter risparmiare in bolletta tramite nuove offerte. In questo caso, invece, andremo a vedere ben 5 trucchi da poter mettere in pratica. Consigli semplici e che possono aiutare nella ricerca del risparmio.

Caro bollette, situazione sempre più insostenibile: l’aiuto arriva da questi 5 trucchi

I modi per risparmiare in bolletta sono vari. Si va dai consumi in standby, presenti ma poco indagati, e si arriva alla rinuncia degli elettrodomestici superflui. Si passa poi per la tariffa che abbiamo, l’uso di determinate lampadine e come bilanciare l’uso di forno e microonde.

In primo piano troviamo gli elettrodomestici che continuano a consumare anche in stand-by. La luce rossa, infatti, non permette di risparmiare. Che si tratti di televisore, frigo, microonde e altro, nessuno permette un risparmio. Il consiglio è staccarli quando non sono utilizzati. Oppure collegarli ad una ciabatta così da spegnere tutto con un interruttore. Occhio anche alla tariffa che si è scelti. Se abbiamo una fascia bioraria possiamo utilizzare certe fasce per il risparmio. Ad esempio quella che parte dalle 19 e arriva alle 7 del mattino.

Possiamo anche rinunciare ad apparecchi che non ci servono e quindi sono superflui. Parliamo dei telefoni cordless oppure delle sveglie digitali. Tutti prodotti marginali ma che incidono sulla bolletta. Il discorso si può allargare anche ai grandi elettrodomestici. Il punto è pensare a cosa serve davvero. Discorso che vale anche per le lampadine. Meglio utilizzare le lampadine a led per risparmiare. Questo non solo ci fanno risparmiare ma durano anche di più e ci stancano meno gli occhi.

Chiudiamo con il bilanciamento tra forno elettrico e microonde. Per il primo, il consiglio è spegnerlo poco prima che il tutto sia pronto. Così da finire la cottura con il calore accumulato. Il secondo, invece, è un’ottima alternativa ma non bisogna lasciarlo in stand-by. A riposo arriva ad un consumo di massimo 27 kWh.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo