Violenta scossa di terremoto, l’allerta è altissima: epicentro e magnitudo

Una violenta scossa di terremoto è stata registrata nelle ultime ore dai sismografi. Si tratta di una delle zone più sismiche della terra, l’allerta è molto alta: epicentro, magnitudo e zone interessate.

Torniamo a parlare di uno dei più terribili eventi naturali che esistano, uno di quelli che nell’arco della nostra storia passata e recente ha fatto grandi danni. Questa volta ad essere stata colpita è una parte del mondo altamente sismica, dove c’è sempre il timore di uno tsunami. I dettagli sul fenomeno che si è abbattuto nelle ultime ore sono stati diramati dalla Sala Sismica INGV di Roma.

terremoto new caledonia
fonte foto: AdpbeStock

La Terra sotto i nostri piedi ha molte faglie causate dal nostro turbolento passato geologico. Alcune di queste faglie possono essere osservate in superficie e mappate dai geologi e studiosi di tutto il mondo. Altre però sono nascoste molti chilometri sotto la superficie terrestre. E proprio queste ultime faglie sono luoghi in cui possono verificarsi terremoti. Esistono al mondo alcune zone che sono però molto più sismiche di altre e che quindi i terremoti sono all’ordine del giorno, o quasi. A volte sono impercettibili, mentre altre volte sono devastanti. Questo dipende tutto dall’intensità e dalla scala Richter. 

Non tutti sanno che oltre l’80% dei grandi terremoti si verifica intorno ai bordi dell’Oceano Pacifico, un’area conosciuta come “l’anello di fuoco”. L’Anello di Fuoco è la zona più sismicamente e vulcanicamente attiva al mondo. È proprio in questa zona che nelle ultime ore si è registrato un fenomeno sismico. Precisamente è stato avvertito un terremoto in New Caledonia, una zona che in passato ha subito il disastro. Andiamo a conoscere tutti i dettagli.

Terremoto in New Caledonia: magnitudo ed epicentro 

Un terremoto in mare aperto di magnitudo 5.7 della scala Richter si è verificato vicino alle Isole della Lealtà della New Caledonia intorno alle ore 01:58 italiane (10:58 ora locale) del 17 settembre. I dati come sempre sono stati riportati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ed hanno immediatamente messo in allerta tutti, soprattutto per quanto successo in passato. 

Il tremore si è verificato a una profondità di circa 31 km e in alcune parti delle Isole intorno potrebbero aver avvertito un leggero scuotimento. La latitudine è di -22.2190, mentre la longitudine è di 171.0120. Non ci sono state segnalazioni iniziali di danni o vittime a seguito del terremoto, per fornita quindi si scongiurano dei danni significativo a cose o persone. 

Tuttavia, potrebbero essere necessarie diverse ore prima che le autorità possano condurre valutazioni complete in merito ai danni, soprattutto nelle aree più interne. È probabile che ci siano alcune scosse di assestamento nei prossimi giorni. L’evento non ha provocato alcun avviso di tsunami, anche se i funzionari possono chiudere temporaneamente le infrastrutture di trasporto nella zona dove si è avverata la scossa in modo più pesante per verificare la presenza di danni. 

Per cautela, prendere in considerazione l’idea di lasciare gli edifici attraverso le scale e non in ascensore in luoghi a più piani dove si sono verificati scuotimenti. Il terremoto più forte in New Caledonia si è verificato nel 1995 nella regione di Noumea; Vanuatu (Port-Vila) con una magnitudine di 7.7 della scala Richter. Il terremoto ha anche innescato uno tsunami con ulteriori vittime e distruzioni.

terremoto new caledonia
fonte foto: screen sito INGV

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo