Studenti fuori sede, come cercare casa? Le indicazioni da non perdere

La vita da universitari non è affatto semplice. A maggior ragione se si è studenti fuori sede e in cerca di una casa. In questo contesto, la situazione è ancora più complessa. Proviamo a vedere insieme alcune utili indicazioni.

La vita da universitario non è affatto semplice. Sono tante le strade che uno studente può intraprendere. In alcune situazioni, un ragazzo decide di studiare in un’altra città. Diventando così fuori sede. La quotidianità di un fuori sede, almeno all’inizio, è legata anche al cercare casa. Ecco, questo è un altro serio problema.

Studenti fuori sede
Adobe Stock

La ricerca di una casa per la propria facoltà è qualcosa di molto ostico. Questo discorso riguarda sia le matricole che i nuovi studenti che vogliono proseguire altrove. Inevitabilmente, bisogna essere preparati come se si affrontasse un esame da 12 crediti a fine luglio. A dimostrazione di come cercare casa sia una questione impegnativa.

Gli studenti fuori sede si lega a tante iniziative. Ad esempio, in vista delle prossime elezioni ci sono degli sconti per gli studenti fuori sede per tornare a casa. La questione della casa, però, è ben diversa ed è interamente a carico dello studente. Andiamo, quindi, a fare luce su alcune indicazioni che possono risultare davvero importanti.

Come cercare casa da studenti fuori sede? Le indicazioni da non mancare

Nell’economia della ricerca, come è facilmente intuibile, entra il discorso del risparmio. In prima battuta va cercato un alloggio, questo può essere ricercato tramite siti o applicazioni legate ad agenzie immobiliari. In alternativa si può anche contattare il padre di casa. Questo può avvenire tramite la bacheca universitaria, il passaparola tramite anche associazioni universitarie e il gruppi Facebook.

Da fare attenzione, però, se non ci si vuole affidare alle varie agenzie. Il problema potrebbe sorgere con una dote informativa che si lega al proprietario di casa non proprio adeguata. Quindi potremmo trovare abitazioni fatiscenti, senza riscaldamenti e con bollette molto alte. Per questo, se si vuole percorrere questa strada bisogna prima guardare le dovute recensioni. Cosa che permette di avere un quadro chiaro della situazione.

Dopo aver selezionato le varie opzioni, va valutato il contesto. In questo caso rientrano quattro argomenti: il contratto d’affitto, coinquilini, lo stato dell’appartamento e la posizione. L’informazione sull’affitto non è sempre chiara, per questo dobbiamo sapere tale cifra più tutte le altre utenze, tra cui il condominio. Importante sapere se il contratto sarà il regole, in caso positivo i genitori potrebbero detrarlo al 19%.

Passiamo ai coinquilini, questi saranno vostri compagni di viaggio quindi devono essere valutati attentamente. Di solito, il numero idoneo è il 3 anche se dipende dai casi. La ricerca dei coinquilini può avvenire tramite Facebook. La casa, poi, deve rispettare tutti i canoni di sicurezza. Uno dei problemi principale, infatti, è avere una struttura con problemi, macchie sulle pareti e altro. In ultima battuta è la posizione, le zone periferiche comportano un risparmio economico ma non di tempo. Quindi, qualora fosse possibile, meglio una posizione vicina alla facoltà scelta.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news