Forte scossa di terremoto, tensione tra i cittadini: magnitudo ed epicentro

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Una forte scossa di terremoto ha generato panico e timore tra i cittadini che si sono riversati per le strade. I dettagli sono stati riportati dalla Sala Sismica INGV-Roma: magnitudo ed epicentro.

Torniamo a parlare di uno degli episodi naturali più violenti e devastanti. Un fenomeno improvviso e temporaneo che interessa la crosta terrestre e che scuote in maniera importante il sottosuolo, così da causare tremori che possono essere devastanti. In questo caso il sisma ha avuto un’alta intensità che ha fatto temere il peggio a tutte le persone che lo hanno avvertito.

terremoto indonesia
fonte foto: AdobeStock

I terremoti si verificano da tempo immemorabile nel corso dei secoli. E hanno sempre trasmesso agli esseri umani l’impressione di quando sia gigantesca la forza della natura, nella misura in cui hanno causato tragedie e generato catastrofi planetarie. Purtroppo si tratta di eventi imprevedibili proprio perché avvengono all’improvviso e con intensità e forza che può essere devastante.

Questa volta ad essere colpita dal terremoto è una delle zone più sismiche al mondo. Parliamo della nazione che è situata nel sud-est asiatico, ovvero l’Indonesia. La scossa è stata registrata all’istante dalla Sala Sismica INGV di Roma che ha riportato tutti i dettagli ed dati in merito a magnitudo, epicentro ed ipocentro.

Terremoto in Indonesia, tutti i dettaglia: magnitudo ed epicentro

Stiamo davanti ad un paese che nel recente passato il terremoto ha provocato morte e distruzione. Proprio per questo motivo la popolazione è sempre molto sensibile a questo fenomeno. Una scossa di magnitudo 5.5 della scala Richter è stato registrato mercoledì sera 7 settembre nel mare a sud-est dell’isola indonesiana di Sumatra. È questo il primo dato raccolto dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

L’agenzia italiana, che registra l’attività sismica in tutto il mondo, ha indicato l’orario della scossa locale alle ore 02:09, quando in Italia invece erano le ore 20:09. È stato segnalato che l’ipocentro del terremoto si trovava a una profondità di 20 chilometri. E si trovava a poco più di 100 chilometri dalla città di Pagar Alam.

Le agenzie di riferimento, hanno subito indicato che il sisma non aveva la forza di causare uno tsunami e quindi l’allerta per fortuna è stata archiviata. Per il momento non sono stati segnalati danni a cose o persone, ma la situazione continua ad essere monitorata. Anche perché dopo la scossa si verificano terremoti di intensità molto inferiore , noti come scosse di assestamento.

Ricordiamo che stiamo parlando di non un’area qualunque. L’Indonesia si trova sul cosiddetto Pacific Ring of Fire. È un’area di grande attività sismica e vulcanica in cui vengono registrati circa 7.000 terremoti ogni anno. La maggior parte dei quali per fortuna sono ascritti tra i terremoti moderati.

terremoto indonesia
fonte foto: screen INGV