Terremoto, tre scosse molto forti: tensione e paura, epicentro e magnitudo

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tre forti scosse di terremoto sono state avvertite tra i paesi bagnati dal Mar Ionio e quelli che si affacciano sul Mar Adriatico. Tensione e paura tra la popolazione: ecco i dettagli del sisma.

Quando si avverte un terremoto la prima reazione psicologica è quella della paura. È normale perché questo stato d’animo si manifesta di fronte a un rischio o una minaccia per la propria vita e di quella delle persone a cui vogliamo bene. Questo soprattutto perché è qualcosa che non può essere controllato e dall’uomo e quindi non si può fare nulla per evitarlo, ma solo sperare che andrà tutto bene.

terremoto grecia
fonte foto: AdobeStock e CheNews

Non è una novità che le zone adriatiche e ioniche sono particolarmente esposte ai terremoti. A causa della sua posizione vicino a placche tettoniche in movimento. Ne sono una prova i numerosi terremoti che la regione ha vissuto nel corso della sua storia, come quelli verificatisi nella giornata di mercoledì 31 agosto, dove molte persone si sono fatte prendere dall’ansia e dalla paura.

Il terremoto è stato registrato in Grecia e le scosse sono state abbastanza forti da creare panico. Nonostante il sisma non abbia avuto l’epicentro in Italia, le scosse sono state avvertite anche in diverse regioni italiane. Suscitando una notevole agitazione da parte delle persone. Andiamo a vedere i dettagli come magnitudo ed epicentro.

Terremoto in Grecia, scosse avvertita anche in Italia: magnitudo, epicentro e zone colpite

Nel giro di poche ore, la terra in Grecia ha tremato per tre volte. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha diramato i dettagli dello sciame sismico che ha creato allarme e agitazione tra la popolazione. Tutte e tre le scosse, secondo i dati forniti dalla sala sismica, si sono verificati nella zona del Dodecaneso, in pratica nella parte sud dell’isola di Samo.

La prima scossa arrivata alle ore 11:56 ha registrato magnitudo 5.1 con una profondità di 12 km. Alle ore 12:10 sempre del 31 agosto si è verificata la seconda scossa che è stata la più forte visto che ha registrato una magnitudo 5.5 con profondità 10 km. Ed infine alle ore 16:02 l’ultima scossa ha visto una magnitudo 4.7 con una profondità di 14 km.

Una serie di scosse di terremoto che sono arrivate dopo il risveglio ad alta tensione del giorno prima a causa sempre del sisma. Per fortuna al momento non sono stati contati danni a persone o cose, ma l’allerta rimane sempre molto alta visto soprattutto la frequenza. Queste scosse di terremoto sono state avvertite, con minore intensità, anche in diverse regioni italiane. Tra le regioni interessati troviamo la Puglia così come la Sicilia e la Calabria.

terremoto grecia
fonte foto: screen INGV