Temporale, prudenza anche in casa: le situazioni da evitare

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Di recente abbiamo visto drammi causati da un fulmine. Nonostante le probabilità siano poche, il temporale spaventa sempre. La prudenza, quindi, deve essere sempre alta. Soprattutto in qualche situazioni.

Tra i fenomeni metereologici che più creano apprensione ci sono sicuramente i temporali. Nella storia questi hanno causato delle situazioni molto delicate. Portando anche alla morte. Proprio per questo motivo, la prima cosa che si pensa in presenza di un temporale è quella di cercare un rifugio sicuro.

Temporale
Adobe Stock

Le condizioni avverse del meteo pongono in scena subito una certa tensione. Soprattutto se si è fuori, magari in montagna o al mare, e non abbiamo subito un riparo sicuro. L’unica certezza è che abbiamo imparato a stare lontano dai fulmini così da non avere dei risvolti negativi.

Tra i ripari più usati troviamo l’automobile. Questa, però, deve avere i finestrini chiusi. Inoltre, l’attenzione sui temporali deve essere massima. Questo perché ci sono dei fulmini letali in Italia. Questi possono portare a dei rischi molto seri. Durante un temporale, però, potremmo anche ritrovarci a casa. Anche nella nostra abitazione potremmo esser colpiti da un fulmine, anche se le probabilità sono basse. Andiamo a vedere insieme cosa evitare.

Temporale, attenzione alla casa: le situazioni da considerare

Molti, magari, possono pensare che la casa durante un temporale è un luogo completamente sicuro. Questo è solo in parte vero perché ci sono delle situazioni da evitare e da tenere in considerazione. In prima battuta evitiamo il contatto con l’acqua corrente. Uno scenario da tenere lontano è quella della doccia o del bagno oppure del lavaggio dei piatti.

La spiegazione ci viene fornita dal docente di fisica James Rawling tramite un articolo apparso su The Conversation. In questo articolo, il docente svela che se un fulmine colpisce la nostra casa questo può viaggiare per l’impianto idraulico. Un viaggio generato dai tubi che sono in metallo e dall’acqua presente. Il rischio sarebbe più basso con dei tubi in plastica. Tali materiali, come ben sappiamo, si trovano proprio nella doccia.

I fulmini, inoltre, possono viaggiare anche nei sistemi elettrici. Quindi attenzione ad utilizzare dispositivi come lavatrice, televisori, lavastoviglie e tutti gli apparecchi che sono collegati alla presa elettrica. Neanche sostare alle pareti o sdraiarsi a terra sono azioni da fare durante un temporale.

Per Rawling, la regola generale è che quando sentiamo un tuono da lontano, nonostante non ci sia pioggia, significa che c’è il rischio di esser colpiti da un fulmine. Questo si possono generare fino a 16 km da dove si sta verificando al tempesta. Il consiglio del docente, quindi, è quello di fare la doccia almeno mezz’ora dopo l’ultimo tuono udito. Solo in questo modo potremmo stare tranquilli e non avere alcun tipo di preoccupazione.