Gas, pellet o legna, cosa scegliere per risparmiare? Ecco quale conviene di più

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Con l’arrivo dei mesi più freddi, in molti voglio correre ai ripari per cercare di risparmiare soldi e rimanere più caldi nello stesso tempo. Cosa conviene di più tra gas, pellet e legna? 

Una volta che entra il mese di settembre è logico e normale iniziare a pensare alla stagione invernale. Il nono mese dell’anno in genere è un periodo di transizione tra l’esteta e la stagione più fredda. È un ottimo periodo per iniziare a fare i piani e quest’anno bisogna pensare soprattutto a risparmiare, visto che si prospetta un inverno non troppo semplice per molte persone.

gas pellet legna
fonte foto: AdobeStock

L’Unione Europea ha convocato una riunione di emergenza dei ministri dell’Energia a causa dei prezzi del gas che stanno aumentando in modo vertiginoso. I costi hanno raggiunto il massimo europeo storico, tanto che la minaccia di mandare l’economia dell’intera zona in una profonda recessione è sempre più insistente ed imperante. Un inverno che si prospetta complicato per tantissime famiglie.

E mentre è scattato il piano per far fronte all’aumento delle bollette, le famiglie italiane sono alle prese con una programmazione in merito ai mesi più freddi dell’anno. Non sarà facile gestire l’anno per questo in tanti si chiedono che cosa conviene di più tra gas, pellet legna.

Gas, pellet o legna: ecco che cosa scegliere per risparmiare

Gli esperti da settimane hanno messo in guardia gli italiani per l’arrivo di una stangata il prossimo inverno. In molti saranno alle prese con i nuovi aumenti delle bollette di luce e gas. Un costo che è arrivato alle stelle durante l’estate ed è destinato a salire. Basti pensare che l’elettricità ha toccato quota 605 euro megawattora. Mentre il gas è balzato ai 295 euro megawattora.

I governi europei sono alle prese con una crisi del costo della vita causata dall’invasione russa dell’Ucraina e dai successivi tagli alle forniture di gas. Proprio per questo motivo non si sa quanto possa aumentare la quotazione del gas e dove si spingerà la domanda. Quello che è sicuro è che in molti hanno iniziato a prendere nota di trucchetti per risparmiare sul gas.

Nella stessa barca del gas sono anche il pellet e la legna. Anche queste materie prime hanno risento pesantemente dell’inflazione e continuano ad avere prezzi notevoli. Dove c’è stato un aumento sostanziale rispetto allo scorso anno. Se il pellet ha un costo aumentato che si aggira intorno ad 1 euro al chilo. Il prezzo della legna a quintale è salito tra i 18 e 20 euro. Prezzi che potrebbero aumentare nella stagione invernale.

E quindi che cosa conviene? È complicato dirlo, visto che i rincari sono importanti ed imprevedibili. Anche perché i prezzi inseriti nell’articolo riguardano alcune stime scritte nel portale Money.it e sono provvisorie. La cosa positiva è che sono stati confermati gli sconti sulle bollette energetiche, i bonus sociali volti per aiutare alcune famiglie.