Risparmia con i libri usati: vendi e acquista con questi metodi

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In tanti desiderano risparmiare con i libri usati e quindi decidono di non acquistare un testo nuovo. Non tutti sanno però che esistono dei metodi per vendere e comprare testi usati.

Sappiamo tutti quanto possono essere costosi i libri di testo scolastici e libri accademici. Quindi, non c’è niente di male se il tuo obiettivo è quello di risparmiare o se vuoi recuperare parte dei tuoi soldi mettendoli in vendita. Vale la pena provarci sempre. Una mossa che dovresti fare prima che questi diventano obsoleti e che quindi qualcuno si rivolga ad altri.

libri usati
fonte foto: AdobeStock

Una volta che si va verso la fine dell’estate, tantissime persone sono alle prese con l’inizio dell’anno scolastico. Si tratta di un evento stressante per le famiglie, al di là del grado di istruzione dei propri figli. Questo perché le spese del materiale scolastico sono consistenti e rappresentano un peso economico importante, soprattutto in un periodo in cui l’inflazione è alle stelle.

Proprio in queste situazioni in molti optano per i libri usati sia per venderli che per acquistarli. In questo modo è possibile ridurre le spese o guadagnarci su. Tagliare circa il 30% delle spese è tanto, soprattutto quando ci sono delle spese di rilievo. Proprio per questo motivo è importante avere dei mezzi validi per cercare di fornire un ausilio al proprio scopo.

Vendere e comprare libri usati: ecco i metodi per risparmiare

Al di là di fare richiesta del rimborso per i libri ed ottenere il bonus, uno dei metodi più efficaci per vendere e comprare libri usati è quello di entrare in contatto con i genitori delle classi precedenti o successive. In questo modo garantisce il contatto diretto e la scelta dei manuali del proprio anno scolastico.

Non tutti sanno però che esistono dei cataloghi online su portali noti come Libraccio, Amazon, IBS. Qui è possibile mettere in vendita ed acquistare i libri usati. Ovviamente lo stato di un testo viene garantito dall’intermediario. C’è però da mettere in conto la possibilità di pagare la spedizione, una spesa che potrebbe essere consistente.

È possibile rivolgersi anche ad alcune librerie che fanno questo servizio ed hanno contatti con il mercato dell’usato. Anche in questo caso il costo è variabile, visto che un libro più usurato ha un costo minore rispetto ad un altro. Bisogna prendere in considerazione le commissioni del servizio, anche se il risparmio è di circa il 30% in meno.

Per chi vuole rivolgersi alle piattaforme online, può considerare Unilibro, che funziona principalmente per i testi universitari. È completamente gratuita invece il portale AccioBooks dove bisogna pagare solo la spedizione ed è utile per chi vuole scambiare i testi.

Esistono anche delle applicazioni che hanno un servizio di geolocalizzazione che consente alle persone di ritirare il libro direttamente sul posto e di persona. Tra le app più in voga ed accessibili c’è ad esempio PickMyBook che permette di cercare l’area di proprio interesse, mettendo in contatto il venditore e l’acquirente.