Bonus studenti, tre aiuti imperdibili: i dettagli degli incentivi

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tanti bonus studenti sono a disposizione di tantissime persone. Sono tre gli aiuti da non perdere in nessun modo. Andiamo a vedere insieme i dettagli di tre misure imperdibili.

In questi ultimi anni, sono stati tantissimi gli incentivi per i cittadini nel tentativo di arginare la pressione che si è abbattuta su di loro. In questo caso ci occuperemo dei bonus studenti. Incentivi che potrebbero rivelarsi davvero utili durante l’anno scolastico.

Bonus studenti
Adobe Stock

I costi per le famiglie italiane sono aumentate a dismisura. Rialzi che hanno toccato tutti i settore. Con l’inizio del nuovo anno accademico, altre spese toccheranno le famiglie italiane. Dai libri alla retta scolastica fino ad arrivare al trasporto per gli studenti. Tante situazioni che, come possiamo immaginare, incideranno sul budget familiare.

Proprio per questo motivo, il governo scende in campo con delle misure specifiche. Incentivi che non aiutano solo gli studenti ma anche le famiglie. Come nel caso di un bonus che arriva fino a 250 euro. Andiamo a vedere, ora, i tre bonus assolutamente da non perdere. Questi potrebbero darvi una grande mano.

Bonus studenti, tra trasporti, cultura e libri: i dettagli

Le agevolazioni per gli studenti sono pronte a partire. Tante le soluzioni che permettono un anno accademico senza il fardello delle spese. In questo caso, particolare attenzione meritano tre bonus: il primo è quello dei trasporti poi c’è quello sui libri e, infine, quello sulla cultura.

con il decreto Aiuti bis, il bonus trasporti 2022 ha avuto alcune interessanti modifiche. Ricordiamo che l’incentivo copre il 100% della spesa e raggiunge un tetto massimo di 60 euro. Tale incentivo è per le persone che, l’anno scorso, non hanno superato un ISEE di 35.000 euro. Inoltre, questo bonus non rientrerà nel documento ISEE. L’abbonamento, infine, sarà nominativo. Quindi non ci sarà la possibilità di cederlo. Il bonus potrà esser sfruttato solo dalla persona che ne farà domanda.

Il bonus cultura, invece, riguarda il famoso incentivo da 500 euro per chi ha compiuto 18 anni. Per quest’anno, fino alla fine di febbraio, il bonus cultura potrà essere sfruttato solo da chi ha compiuto 18 anni. Quindi, per chi è nato nel 2003. Dal prossimo anno si passeranno ai ragazzi nati nel 2004. Questo incentivo permette di comprare materiale per la scuola, anche i libri ma non si esaurisce qui. Con il bonus c’è la possibilità di comprare biglietti per il cinema, musei e concerti. Quest’anno sono stati introdotti anche gli abbonamenti ai periodici.

Infine, si arriva al bonus libri. Partiamo con il dire che ogni regione ha delle proprie regole. Quindi è consigliato vedere sempre il bando della zona di riferimento. Questo bonus potrà essere richiesto tramite INPS e l’ISEE sarà fondamentale. Una volta chiuse le domande si sarà vita ad una graduatoria. L’incentivo vale fino ai 16 anni.