Bonus fino a 250 euro con ISEE basso: ecco la misura

Tra i tanti aiuti per le famiglie arriva il bonus che permette un incentivo allo sport per i figli. Una misura di 250 euro per chi ha un reddito ISEE basso. Andiamo a vedere i dettagli.

La situazione politica non è delle più felici, nonostante il governo uscente le misure continuano ad essere approvate. Di recente, il decreto Aiuti bis ha permesso la modifica di tanti incentivi che vanno in soccorso delle famiglie. Come in questo caso, in cui la misura unisce lo sport ai ragazzi.

Bonus 250 euro
Adobe Stock

La situazione di tante famiglie non è semplice. La gestione finanziaria ed economica è molto ostica. Soprattutto se questa comprende anche dei figli. Mettendo in campo una politica del risparmio, alcune spese potrebbero essere tagliate. Tra queste ci potrebbe essere lo sport per i figli. Un’attività che, per molti, è considerata un lusso.

I costi, in ogni settore, sono decisamente aumentati. Rialzi che hanno colpito anche le attività dei figli. Sia la scuola che quelle extra. A proposito del primo tema, è possibile ottenere il rimborso dei libri per la scuola elementare. Dal rimborso si passa al voucher da 250 euro per le famiglie che vogliono far praticare uno sport ai propri figli. Vediamo insieme tutti i dettagli della misura.

Bonus per lo sport, misura da 250 euro: i dettagli

Lo sport entra sicuramente in un ottica familiare di un certo peso. Svolgere un’attività sportiva è sempre di aiuto. Sia sul lato sociale sia su quello psico-fisico. I costi, però, sono tutti in mano alla famiglia e, con la situazione attuale, non tutti possono sostenerli. L’universo degli aiuti per loro e per i figli, però, è cambiato dall’assegno unico universale.

L’introduzione dell’assegno unico universale ha portato un aiuto in proporzione al numero dei figli e alla situazione delle finanze. Questo assegno, però, ha cancellato tutti gli altri incentivi. I bonus per i figli sono davvero pochi, parliamo del bonus nido e bonus musica, e un incentivo da 250 euro non può che essere accolto bene.

I bonus, però, può essere erogato dalle Regioni. Tra quelli emessi dalla regioni rientra anche quello sullo sport. La Regione Sardegna è scesa in campo per l’emissione di 250 euro per palestre o centri sportivi. La Regione permetterà l’accesso a chi dimostra un ISEE di massimo di 12.000 euro.

Come ottenere l’incentivo sullo sport

Oltre all’indicatore ISEE, c’è anche un requisito da non dimenticare. Questo bonus rientra nella disponibilità di quelle persone che vivono in comuni di massimo 30 mila abitanti.

Come possiamo immaginare, gli aiuti per scuola e sport non fanno capo solo alla Sardegna. Il bonus per la scuola si collega a tutte le altre le Regioni italiane. Mentre l’incentivo per lo sport è partito anche in altre zone. Per questo motivo, il consiglio è di verificare la disponibilità dei bandi sul sito della regione di riferimento. Così, nel caso fossero attivi, si potrebbe procedere alla conseguente domanda. Tale argomento ci fa capire come, alle volte, non siano importanti solo gli aiuti dello Stato ma anche quelli locali.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo