Bonus pc e internet, novità anche senza ISEE? I dettagli

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il bonus per pc e internet potrebbe contenere delle vere e proprie novità, che potrebbero svincolarsi dalle questioni ISEE.

Spuntano ancora nuove e importanti agevolazioni per le famiglie con il reddito basso, come già era accaduto alla fine del 2021. Agevolazioni che riguardano uno strumento che ormai all’interno di tutte le case, ossia il pc. Si  sta parlando di una misura che è stata chiamata doppio bonus pc e Internet. Un sussidio attraverso il quale si possono ottenere rispettivamente 500 euro e 300 euro. Ma che cos’altro si può dire?

bonus pc
(Fonte Foto: Pixabay)

L’obiettivo, oltre a permettere a tutti di acquistare un computer, è anche quello di velocizzare la connessione internet. Una doppia possibilità importante e che può risultare fondamentale per gli studenti, ma anche per chi lavora in smart working. Ma come si può richiedere e ottenere? Giusto entrare nello specifico e nel dettaglio della questione, perché la curiosità non può non essere tantissima.

Bonus pc e internet, ecco perché non è vincolato all’ISEE?

Non vi è dubbio che, sì un pc può essere ormai un qualcosa di assolutamente necessario, ma le spese per dotarsi di tutti gli strumenti può essere a dir poco onerosa. Ed è molto probabilmente anche per questo che si pensa e nasce questa tipologia di bonus. Ma chi può richiederlo? Come esempio può essere citata la Regione Puglia. Infatti quest’ulltima ha attivato un’agevolazione che punta a rendere maggiormente accessibile l’acquisto di un nuovo computer. Un qualcosa che, come già spiegato e anticipato, è stato reso ancor più inevitabile da quando accaduto durante i mesi più difficili della pandemia, con Dad e lo smartworking. Insomma, la digitalizzazione è ormai diventata sempre più realtà.

Entrando nel dettaglio, questa Regione ha deciso di stanziare ed erogare un Bonus del valore di 500 euro. I requisiti, oltre alla residenza in Puglia da almeno due anni, riguardano l’ISEE, che deve essere inferiore a 9 mila euro. Insomma, il pensiero è andato alle fasce più deboli dal punto di vista economico. Comunque per conoscere maggiori dettagli è sufficiente collegarsi al portale ufficiale dell’amministrazione regionale. Ma guardando al territorio nazionale che cosa si può dire? Chiunque voglia migliorare la propria connessione internet può disporre e usufruire del Bonus internet, che può arrivare a un massimo di 300 euro di sconto da utilizzare per un abbonamento con una velocità minima di 30 Mbps in download. In questo caso, e questa è la novità, non si tiene conto né dell’ISEE né dei limiti reddituali. L’unica condizione però è la durata dell’abbonamento di minimo 24 mesi. L’obiettivo è quello di cercare di aiutare circa 4 milioni di famiglie. Insomma, provvedimenti davvero non di poco conto.