Elettrodomestici, staccarli prima delle vacanze? Ecco come muoversi

Molte persone devono ancora partire per le vacanze, ma un quesito è sempre presente: quello di staccare o meno gli elettrodomestici. Come comportarsi? Ecco tutti i dettagli.

La preparazione per le vacanze non consiste solo in tutto il necessario da portare con se. Ma una sbirciatina va da anche alla propria abitazione. Soprattutto per quanto riguarda gli elettrodomestici che, anche in nostra assenza, continuano il loro funzionamento. Per tale ragione, sempre più si chiedono se convenga o meno staccarli.

Elettrodomestici
Adobe Stock

I recenti rincari sulle bollette hanno portato una certa pressione sulle famiglie. Per questo motivo, il risparmio è diventato prioritario. Un risparmio che colpisce praticamente tutto quello che ci circonda, anche gli elettrodomestici. Da tale atteggiamento possiamo capire come sia poco simpatico dover consumare anche quando siamo lontani.

L’argomento bollette è sicuramente molto sentito. Negli ultimi mesi, infatti, si sono segnalati dei costi davvero incredibili. Cifre che erano impossibile non considerare. Sugli elettrodomestici e il risparmio ci sono, però, degli accorgimenti da mettere in pratica. Questi garantiscono un leggero ma importante risparmio. In questo caso, invece, capiremo se staccare gli elettrodomestici dalla corrente ci aiuta nel risparmio. Andiamo a scoprire insieme la verità.

Staccare gli elettrodomestici conviene? Ecco la risposta

Sono tanti gli aspetti positivi che garantisce staccare i dispositivi. I primi, come possiamo immaginare, riguarda la politica del risparmio. Con tale pratica, l’apparecchio smette di funzionare e quindi c’è un risparmio in bolletta. Inoltre, il mancato aggancio alla corretta permette agli elettrodomestici di preservare le loro funzioni. Così facendo si eviteranno tutti i possibili rischi.

Per quanto riguarda gli elettrodomestici piccoli, sono tanti gli strumenti che si utilizzano ogni giorno. Sia prodotti per la cucina che per il bagno, gli elettrodomestici piccoli sono continuamente attaccati alla corrente. Oltre a staccarli, è importante una dovuta pulizia. E, come riporta la rivista Il Salvagente, molto utile anche scollegare il router di casa. Non solo per risparmiare ma anche per evitare delle intrusioni sulla rete.

La pratica di staccare gli elettrodomestici fa capo soprattutto i piccoli. Molti, infatti, dimenticano di farlo con i grandi elettrodomestici. Partiamo con lo scaldabagno che va staccato se non lo si utilizzerà sul lungo periodo. Tale apparecchio, infatti, se connesso induce ad un importante consumo di energia.

Anche lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice vanno staccati, oltre ad essere opportunamente puliti. Se invece, come riportato da Il Salvagente, ci sono dei cattivi odori basta tenere le porte aperte degli apparecchi.

Arriviamo al frigorifero che è un elettrodomestico particolare. Questo perché molto dipende dal modello. Quelli moderni, infatti, sono dotati di alcune funzioni che staccano il frigo e non il congelatore o viceversa. Prima di togliere la corrente ci sono dei passaggi da seguire per non rovinarlo. In prima battuta va svuotato e sbrinato il freezer. La pulizia deve essere a dir poco adeguata, lasciando le porte aperte. Così facendo si eviteranno cattivi odori e formazioni di muffa, in particolar modo nelle guarnizioni.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo