Alberto Angela in lutto, è morto Piero Angelo: l’ultimo saluto

È morto Piero Angela, l’annuncio del figlio Alberto spezza il cuore ai fan. L’ultimo addio al grande divulgatore.

ALBERTO E PIERO ANGELA
Fonte Foto Ansa

Alberto Angela ha annunciato sul suo profilo la morte di Piero Angela, scomparso a Cagliari all’età di 93 anni. “Buon viaggio Papà” un saluto composto quello di Alberto, come sempre comporta è stata la vita di Piero Angela.

Sul profilo Twitter di CinguetteRai appendiamo che “Ci ha lasciati come desiderava, in scena mentre lavorava; era questo il suo ultimo desiderio.” 

Proprio di recente Piero Angela aveva festeggiato in Tv i suoi settanta anni di carriera televisiva.

Addio a Piero Angela, l’ultimo saluto ai telespettatori

Malato da tempo Piero Angela è scomparso all’età di 93 anni, il noto divulgatore scientifico stava registrando le nuove puntate inedite di SuperQuark.

Dall’ufficio stampa della Rai è stato divulgato l’ultimo saluto di Piero Angela ai telespettatori che mai in questi anni gli hanno fatto mancare il loro appoggio, seguendolo sempre con affetto e voglia di conoscenza

“Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi” si legge nella lettera di commiato di Piero Angela, nella quale racconta l’entusiasmo avuto negli anni nell’indagare i misteri e i saperi sulla natura umana e il mondo.
Piero Angela si è mostrato poi grato per gli incontri fatti in questi settanta anni di carriera, delle scoperte e dei saperi raccolti.
“Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…)” si legge poi nella missiva. Piero Angela è infatti scomparso all’affetto dei suoi cari proprio mentre lavorava, con la passione e la dedizione sempre avuta negli anni.
Tre le ultime soddisfazioni professionali oltre al disco jazz, le sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. “È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati”  prosegue poi la lettera.
Il messaggio si chiude con un addio e un invito diretto ai telespettatori: “Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio”