Cinema, quando il set genera la morte: tutti i casi che hanno scioccato il mondo

Il cinema mondiale non ha dato vita solo a prodotti che hanno fatto la storia ma anche ad autentici drammi. Morti avvenute sul set che hanno scioccato il mondo intero. Ecco tutti i casi.

Quando si parla di cinema ci si riferisce alla bellezza creata nel tempo. Tanti prodotti e protagonisti che hanno dato luce alla settima arte. Questa, però, in alcune situazioni è stata scenario di eventi drammatici. Momenti che hanno segnato la vita dei diretti interessati e del pubblico affezionato. Molti ricorderanno certamente Brandon Lee ne Il Corvo ma non è stato l’unico ad essere ferito a morte su un set.

Morti cinema
Adobe Stock

Il set cinematografico dovrebbe essere un luogo sicuro. Una zona dove tutti i partecipanti sanno di essere all’interno di un luogo controllato. Alcune volte, però, questo non è accaduto portato alla morte vari protagonisti. I più affezionati al settore, di certo, saranno stati colpiti da questi eventi. Scenari che, alla fine, sono impossibili da dimenticare.

Sappiamo molto bene cosa accadde a Brandon Lee. Ma di recente si è sviluppata una vera maledizione attorno al film Rust. In questa occasione, c’è stata un’altra tragedia che ha coinvolto Alec Baldwin. Se queste due situazioni sono molto note, altre invece sono poco conosciute. Andiamo a vedere gli altri casi di morte sul set.

Cinema, il set diventa scenario di morte: i casi

Uno dei casi più controversi e drammatici di sempre ha coinvolto l’attore Jon-Erik-Hexum sul set della serie Cover Up. L’attore, durante una pausa, si è avvicinato ad una pistola che era sul set. Per simulare la roulette russa ha appoggiato la canna alla tempia e ha fatto fuoco. L’arma era carica e il proiettile colpì Hexum che morì sul colpo.

Nel 1983, invece, furono coinvolti durante le riprese di Ai confini della realtà. La vicenda coinvolse tre persone, tra cui due bambini. L’episodio che innescò il terribile incidente fu quello girato da John Landis. Il tutto nacque da un elicottero Bell UH- Iroquois che si schiantò sul set. Lo schianto uccise due comparte e l’attore Vic Morrow che interpretata il padre di Jennifer Jason Leigh.

In Top Gun, invece, il pilota acrobatico Art Scholl durante la scena perse il controllo del Pitts S-2 e finì nell’Oceano Pacifico. Si decide di dedicare il film alla sua memoria. In Jumper, a morire fu lo scenografo David Ritchie. Sul set, per girare alcune scene, venne utilizzata una sostanza di sabbia congelata, ghiaccio e terra. Lo scenografo fu dichiarato morto a seguito di un pezzo di sabbia e ghiaia che lo travolse. Chiudiamo con XXX con Vin Diesel. In quel caso, a morire fu la controfigura Harry L. O’Connor. L’artista doveva eseguire una scena in cui doveva scendere da un pendio e con il paracadute atterrare sul sottomarino. O’Connor, però, non riuscì a calarsi così andò a sbattere contro un ponte. L’impatto gli fu fatale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo