Risparmiare in casa: hai mai pensato a questi tre consigli? Sono utilissimi

Dalle bollette alla cucina ai servizi di streaming. Ci sono da sempre molti suggerimenti per risparmiare denaro in casa. Ma in molti “snobbano” tre consigli utili ed importanti: ecco quali sono.

Soprattutto con l’aumento dell’inflazione generato dal post lockdown e, soprattutto, con l’invasione russa in Ucraina, molti italiani cercano dei piccoli trucchetti per poter risparmiare. Ci sono tre consigli da prendere subito in considerazione per riuscire tagliare sui vari costi. Spesso sono presi sottogamba, ma non sono da sottovalutare.

risparmiare casa
Fonte Foto Adobe Stock

Con una possibile recessione all’orizzonte che sta gettando nel panico i governi in tutta Europa, Italia compresa, non è mai un brutto momento per iniziare a diventare più consapevoli delle proprie abitudini quotidiane ed iniziare a fare anche qualche piccola considerazioni in merito alla spesa casalinga. L’inflazione è forte e i prezzi di luce e gas sono aumentati vertiginosamente.

Ma quei piccoli cambiamenti che fai in casa tua possono produrre una grande differenza nei costi mensili. Che si tratti di sostituire l’acqua calda con quella fredda nel ciclo del bucato o di eliminare l’acqua in bottiglia dalla lista della spesa. Ci sono dozzine di suggerimenti per alleviare la pressione economica. Ma più di tutti ci sono 3 consigli da prendere in considerazione per chi ha intenzione di risparmiare a casa.

Risparmiare a casa monitorando il consumo d’acqua: ecco i 3 consigli da segnare

Le abitudini quotidiane sono di enorme importanza tra coloro che vogliono risparmiare qualche euro ogni mese. Per cercare di risparmiare è possibile farlo con il carburante, ma anche durante la tua routine quotidiana in casa. È sempre un ottimo consiglio quello di monitorare il consumo d’acqua, così da cercare di tagliare su qualcosa.

Il primo consiglio è quello di annaffiare le piante dopo il tramonto. Per quale motivo? In questo moto, in pochi sanno che la pianta prende tutta l’acqua che stai versando e quindi non si disperderà con il calore quando è esposta al sole. E proprio per questo ha bisogno di meno acqua, perché ne trattengono di meno.

Il secondo consiglio da prendere è quello di bere acqua dal rubinetto, se è buona e potabile. In questo modo risparmierai i soldi di acqua nelle bottiglie che compri al supermercato. Un’ottima abitudine sia per l’economia di casa e sia per quanto riguarda l’ambiente e l’uso deleterio della plastica. Nel caso ci dovessero essere dei residui di calcare, si può installare un filtro al rubinetto che depurerà l’acqua rendendola pulita.

L’ultimo consiglio meritevole da seguire è quello sul fare la lavatrice e lavastoviglie la sera. In questo modo si fa un carico solo, invece che più di uno durante il giorno. Ma non solo. Anche le tariffe la sera sono inferiori, visto che dalle 19 in poi si risparmia l’energia elettrica.