Serie A in streaming, utilizzi Rojadirecta? Ecco cosa rischi

Guardi la serie A in streaming ma non nei canali ufficiali ed hai utilizzato il sito di pirateria Rojadirecta? Ecco che cosa rischi: tutto quello che devi sapere.

I costi degli abbonamenti sono aumentati tutti, o quasi. E con il rincaro su beni e servizi molte persone decidono di tagliare le spese, anche se non vogliono rinunciare alle partite di calcio del campionato. Proprio per questo in tanti decidono di tifare la proprio squadra del cuore tramite i siti illegali, ma non tutti sanno che ci sono dei rischi.

serie A streaming
fonte foto: AdobeStock

La pirateria è un problema che ha invaso il mondo del web poco dopo l’entrata in scena di internet. Tante persone si riversano su siti illegali per guardare lo sport o film, oppure ascoltare la musica. Non poteva essere altrimenti con il calcio, lo sport nazional popolare. Peccato che poi ci sono delle conseguenze.

Tra le abitudini di molte persone c’è anche quella di guardare le partite della serie A in streaming. Se lo si fa in applicazioni legali dove si paga un abbonamento non c’è nulla di male. Peccato che molti decidono di farlo su Rojadirecta, una piattaforma illegale che negli anni ha attirato una gran quantità di persone, proprio perché possibile guardare il calcio gratis.

Serie A streaming, Rojadirecta condannata: la dura decisione del giudice

Con Dazn sempre con problemi costanti e gli aumenti arrivati alle stelle con polemica degli abbonati, le persone hanno deciso di guardare le partite di campionanti in streaming e sul sito Rojadirecta. Ma adesso il Tribunale di Roma ha emesso una sentenza bella dura per la piattaforma online che è andata in causa con Mediaset.

Il giudice ha condannato il sito per aver violato i diritti d’autore audiovisivi del Biscione con sfruttamento commerciale. La sentenza è la 11672/2022 emessa il 21 luglio ed ha affermato che la piattaforma ha messo a disposizione del pubblico contenuti illegali provenienti da Mediaset dal 2010. Per questo è stata condannata al risarcimento della somma di 529.579,50 euro, in più 24.786,00 euro per interessi e spese legali.

Come viene sottolineato dal portale avvocatoflash.it, gli utenti che hanno usufruito del servizio streaming illegale e quindi hanno guardato le partite non commettono nessun illecito. Questi perché la legge in merito al diritto d’autore non dispone nulla in merito. E quindi se hai usato Rojadirecta non rischi nulla.

Le cose possono essere più complicate se invece viene effettuato un download del contenuto protetto da copyright. La persona che scarica illegalmente può essere sanzionata di 154 euro, più la confisca di tutto il materiale scaricato.