Prete, messa in mare: la Procura indaga, il caso

Negli ultimi giorni ha fatto discutere l’attività di un prete di Milano avvenuta in mare. Il protagonista ha celebrato la messa in un posto insolito. Per questo motivo, la Procura ha aperto un’indagine. I dettagli.

La sacralità della chiesa è qualcosa di molto importante e profondo per tantissime persone. Ormai, al tempo di internet siamo stati abituati a vedere davvero qualsiasi cosa. Probabilmente, mancava all’appello una messa fatta da un prete in mare aperto. Un caso che, come possiamo immaginare, ha attirato l’attenzione di molti e ha fatto discutere non poco.

Prete
Adobe Stock

Le immagini hanno toccato tantissime persone. Il prete di Milano in viaggio a Crotone con la sua Parrocchia ha, ad un certo punto, messo in atto una vera e propria messa in mare. Il prete si è servito di un materassino che ha avuto la funzione, in quel momento, di un piccolo altare. Alla “messa” hanno preso parte i presenti e, alcuni, non hanno perso tempo e hanno ripreso quello che stava accadendo. Il video, come possiamo immaginare, è diventato virale.

Le immagini non sono passate sottotraccia alla Procura di Crotone che ha deciso di aprire un’indagine. Il caso, però, non è finita qui perché l’indagine è in corso e sono arrivate alcune parole da parte del protagonista. Ecco cosa ha scritto il prete della messa in mare.

Messa in mare da parte di un prete, la Procura indaga: arrivano le sue scuse

La Procura di Crotone ha dato il via libera all’inchiesta che riguarda il prete di Milano. L’accusa sarebbe quella di offesa a confessione religiosa. Nel frattempo, il protagonista ha sottolineato, come riportato da Fanpage, che non era sua intenzione banalizzare quel momento sacro. Svela, inoltre, che l’idea è partita dal fatto che facesse davvero molto caldo. L’idea, al momento, ha riscosso consensi dato che una famiglia ha prestato il materassino che poi è diventato altare.

Il prete ha poi aggiunto che quanto fatto non era altro che il semplice atto finale di una settimana di lavoro. Una settimana vissuta con i ragazzi reputati dal prete adeguati a quel momento. Per questo motivo, ha deciso di eseguire una messa in mare. Il prete, però, ha ammesso le colpe anche se dice che c’è stata la dovuta attenzione alla parola e all’Eucarestia.

Nonostante le sue parole, come detto, molti fedeli hanno storto il naso. Nonostante per il prete, quel momento, sia stato davvero positivo, ora si sente amareggiato per i tanti fedeli delusi. A tal proposito, sono arrivate le scuse verso tutte le persone che si sono offese per le quanto innescato dalla messa celebrata nel mare. Nel frattempo, l’indagine della Procura va avanti e vedremo a cosa condurrà. Il prete, da parte sua, ha scritto un messaggio di scuse che è stato certamente apprezzato dai fedeli.

Non è la prima volta che un prete si segnala alla cronaca. Qualche settimana fa, dopo 900 film a luci rosse ha deciso di diventare prete. La storia, proprio come in questo caso, ha fatto decisamente discutere.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo