Voli aerei è caos: ecco come fare per non rischiare di non partire

È un vero caos per quanto riguarda i voli aerei, tra cancellazioni, ritardi e rinvii vari. Ecco quello che devi sapere per evitare di non partire.

L’estate è la stagione perfetta per fare viaggi di ogni tipo, dove moltissime persone decidono di partire e godersi le meritate ferie. Tuttavia, non tutti fanno i conti con i problemi per quanto riguardano le partenze aeree, soprattutto per quanto riguarda il mese di agosto. Anche quest’anno non si è fatta eccezione.

voli aerei
fonte foto: AdobeStock

Vuoi prenotare il tuo viaggio aereo per andare in vacanza? Prima di farlo devi sapere che c’è un grande caos per quanto concerne i voli aerei. Secondo quanto viene sottolineato su Investireoggi.it, sono circa 26 mila voli che saranno cancellati durante il mese di agosto, un vero e proprio problema per tantissimi viaggiatori.

A questo tra l’altro si andranno ad aggiungere ritardi, disagi, rinvii e l’allarme sui bagagli persi. Una situazione scomoda, antipatica e disastrosa di cui si discute da varie settimane ed andrà avanti per tutta la stagione. Per questo ci sono dei consigli da prendere per evitare che il propio volo venga cancellato, prendendo in considerazione dei trucchetti e partire come stabilito. 

Voli aerei, ecco come evitare cancellazioni e rinvii

Tra scioperi aerei e vari disagi ci sono sempre dei problemi per i viaggiatori. Per questo motivo, oltre a scegliere un biglietto con una tariffa bassa per risparmiare è bene avere in tasca dei consigli fondamentali per cercare di scegliere il momento giusto per partire.

Uno dei primi consigli per evitare inconvenienti di ogni genere è quello di scegliere l’orario di partenza tra le 8 e le 11 di mattina. Questo perché più passa la giornata e più è possibile trovarsi al centro di disagi e rischi di questo genere, soprattutto se si tratta di voli low cost, dove i ritardi interesseranno di più il pomeriggio.

Un secondo consiglio è la scelta del giorno dove sarebbe meglio non prendere in considerazione il venerdì e la domenica, in quanto sono giorni in cui gli aeroporti sono più intasati e quindi trovarsi davanti problemi di vario genere è più rischioso. I giorni considerati migliori per partire sono giovedì e sabato, dove ci sarebbero meno partenze e quindi sarebbe minore il rischio di incorrere in disagi di vario genere.

Per chi deve partire deve considerare anche la località, ovvero scegliere gli aeroporti meno caotici. Tra gli scali dove si stanno verificando tanti problemi sono gli aeroporti di Amsterdam, Londra, Francoforte e Bruxelles. Tantissimi lamentano cancellazioni e ritardi. In Italia, invece, pare che l’aeroporto Marconi di Bologna abbia diversi problemi, così come quelli di Firenze e Venezia. Anche se il caos è un po’ ovunque in generale. Per questo motivo è bene tenere in considerazione giorno e orario di partenza per stare più sicuri. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news