Benzina, cifre in calo sul territorio nazionale: self service a 1,968 a litro

Potrebbero essere delle interessanti novità in merito alla benzina. Da un’analisi si è rilevato una prezzo in calo su scala nazionale. I dettagli.

Il caro benzina ha investito in pieno tantissimi guidatori. Gli aumenti hanno colpito più ambiti ma quello che ha coinvolto il carburante ha lasciato tutti senza parole. Da un’analisi, però, potrebbero esserci delle novità che farebbero felici tanti automobilisti. Si parla, infatti, di un calo di prezzo sull’intera rete nazionale.

Benzina, self
Adobe Stock

I prezzi dei carburanti ha raggiunto soglie molto preoccupanti. Neanche l’intervento del governo ha aiutato molto i cittadini italiani. Ora a quanto pare sembra possa esserci una piccola inversione di tendenza. Si è segnalato, infatti, su scala nazionale che la il self service ha toccato 1.968 euro al litro.

Non siamo ancora arrivati al sospiro di sollievo finale ma un piccolo spiraglio di luce c’è. Ad esempio, in una particolare località il prezzo della benzina è di 1,30 euro. Una cifra mai vista e che potrebbe portare, vista la bella stagione, anche ad una vacanza. Questa volta, invece, ci concentreremo sui dati rilevati dall’analisi del Quotidiano Energia. I numeri lasciano ben sperare.

Benzina, self service a 1,968 euro al litro: il report

Secondo quanto riportato dal report di Quotidiano Energia, si fa riferimento alle quotazioni petrolifere che hanno chiuso con un ribasso. Per questo motivo, i prezzi che sono raccomandati nella distribuzione segnano un importante segno meno. Eni, ad esempio, riduce di 3 centesimi su benzina e diesel. Di 2 centesimi, invece, è la riduzione di Q8.

Il prezzo di 1,968 euro al litro esce fuori dalle informazioni che sono state comunicate all’Osservaprezzi del Ministero. Un prezzo medio che si abbassa ancora se si parla di diesel self. In questo caso arriva a 1,926 euro al litro. Se invece diamo uno sguardo al servizio che si lega alla benzina, il prezzo arriva a 2,111 euro al litro. Mentre la media con il diesel è di 2,072 euro. Per quanto riguarda il GPL abbiamo una cifra compresa tra 0,825 e 0,843 al litro. Il metano, invece, rileva un prezzo medio che va dai 2,026 e i 2.343 euro al kg.

Come vediamo dai numeri, qualcosa pare stia cambiando. L’analisi di Quotidiano Energia porta una leggera speranza di vedere i prezzi dei carburanti decisamente più bassi. Di certo, questo appare come un inizio anche se la situazione è tutt’altro che ultimata. Dato che parlando di rincari della benzina tre Regioni italiane hanno sottolineato prezzi altissimi.

Insomma, quanto emerso può rappresentare una traccia da seguire. Nel frattempo, però, la priorità è quella del risparmio. Anche in autostrada si può risparmiare sulla benzina. Dei piccoli trucchetti che gli automobilisti non possono non conoscere.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base