Allarme tempesta solare: ondata di caldo senza precedenti sulla Terra

Gli esperti hanno lanciato un allarme in merito ad una tempesta solare che sta per invadere la Terra nelle prossime ore. Si tratta di un’ondata di caldo senza precedenti.

Il caldo non si è fatto attendere fin dall’inizio dell’estate, dove le temperature si sono mostrate molto alte da subito. Ma sembra proprio che il peggio debba ancora arrivare, almeno secondo quanto affermato dagli esperti. Una grande e potete ondata di caldo sta per invadere il nostro pianeta e per questo è stata diramata l’allerta.

tempesta solare
fonte foto: AdobeStock

Non è la prima volta che ci troviamo in una situazione di questo tipo. Sebbene la fisica di questi fenomeni non sia ancora del tutto compresa, siamo certi che siano principalmente di natura magnetica. E che il loro verificarsi non è casuale. Basti pensare che circa ogni 11 anni, il nostro sole vive periodi di elevata attività magnetica, chiamati massimi solari.

Ma adesso la Terra sta per vivere una ondata di caldo senza precedenti. Si tratta di una tempesta solare che raggiungerà la maggior parte degli angoli del pianeta. L’allarme è stato già lanciato dagli esperti che hanno sottolineato di fare attenzione ai prossimi giorni. Il rischio non è solo quello per la propria salute fisica, ma anche quello di rimanere in blackout o avere la connessione con interferenze.

Tempesta solare in arrivo: è scattata l’allerta massima

Nelle prossime giornata è fondamentale stare attenti ai colpi di calore, visto che il nostro paese sarà invaso dalla tempesta solare che provocherà seri disagi. Un evento che spaventa gli esperti che hanno diramato l’allarme che è scattato dal 19 luglio e si protrarrà per tutti i prossimi giorni.

Secondo quanto si legge sul portale Leggo.it, i filamenti chiamati “Canyon of fire” provocheranno dei venti solari che causeranno una tempesta geomagnetica sul nostro pianeta. In pratica parliamo di filamenti molto potenti che sono eruttati fuori ed hanno scavato un canyon di fuoco. Massima attenzione è stata data dagli esperti di Space Weather, in quanto pare proprio che il canyon stia rilasciando del materiale solare proprio verso la terra.

Questo evento sarebbe partito il 21 luglio, dove i filamenti hanno colpito la terra. Ma gli effetti non si esauriscono in uno o due giorni, ma potrebbero persistere e creare dei problemi alle reti e telecomunicazioni. Questo soprattutto nelle aree più attive del sole dove i campi magnetici sono particolarmente forti. Oltre a non uscire e disidratarsi, il consiglio è quello di mangiare anche dei cibi che contrastino il caldo.

Secondo quanto riportato su Legg.it, pare che la più grande tempesta solare sia stata nel 1859. Pare che in quell’anno siano state rilasciare una quantità tale di energia da paragonarla a 10 miliardi di bombe atomiche. Ciò ha provocato un’aurora boreale che è arrivata fino ai Caraibi. L’evento passò alla storia come “Evento Carrington”.