Vacanze 2022, spendere poco è possibile: ecco che cosa devi sapere

Non tutti per le vacanze 2022 devono spendere cifre esorbitanti, pagare poco è infatti possibile grazie ad alcune scelte che bisogna prendere per godersi il sole ed il caldo. Ecco quello che devi sapere in merito.

Dopo due anni in cui milioni di persone sono rimaste in balia dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid, per tanti è arrivato il momento di godersi la bella stagione e le meritate vacanze. Un momento speciale, se non fosse per i prezzi esorbitanti che molte famiglie devono sostenere e che non sono aiutate nemmeno dai rincari.

Vacanze 2022
Fonte Foto Adobe Stock

Quello che è sicuro è che molte persone non hanno intenzione di rinunciare alle proprie vacanze 2022. In tanti sono alla ricerca di viaggi e mete per risparmiare ed entrare nel budget prestabilito all’inizio. Magari trovando anche qualche occasione importante come dei voli low cost o opportunità last minute imperdibili. Altri invece attendono il periodo giusto per andare in località di mare o montagna che avevano scelto all’inizio.

Tutti però devono fare i conti con le congiunture economiche causate dalla pandemia e dal conseguente lockdown e dalla guerra in terra ucraina. Gli aumenti delle bollette di luce e gas, così delle benzina e l’esplosione dell’inflazione ha fatto impennare la curva dei prezzi. Per questo motivo è inevitabile che i conti si ripercuotano anche sui giorni di ferie.

Basti pensare che il Codacons ha sottolineato che quelle del 2022 saranno le “vacanze più care degli ultimi 50 anni”. Tanto che i viaggi in aereo possono avere un impennata del 33,3% in più rispetto al 2021. Ma c’è un modo per risparmiare e spendere meno per la propria villeggiatura. Andiamo a vedere i dettagli in merito.

Vacanze 2022: ecco come risparmiare

Oltre a sapere i paesi che richiedono la vaccinazione per le vacanze 2022, prima di muoversi e scegliere il posto perfetto è utile sapere anche quali sono i luoghi e le modalità per spendere di meno. Se si decide di alloggiare in strutture ricettive è logico spendere di più, in quanto non si può usufruire della ristorazione.

Per coloro che intendono risparmiare è bene scegliere di alloggiare in case in affitto, così da non avere il peso di mangiare in ristoranti o fermarsi spesso al bar. Un ottimo escamotage per godersi la propria vacanza senza spendere cifre esorbitanti.

Tra l’altro per spostarsi nel luogo scelto è idoneo prendere in considerazione il treno, visto che si segnala un -9,9% rispetto allo scorso anno. Un dato in controtendenza rispetto agli aere e ai prezzi delle macchine che, con l’aumento del carburante e del caro benzina, è diventato un lusso spostarsi in auto.

Per coloro che invece vogliono andare all’estero è possibile scegliere delle soluzioni come Santander. A differenza di mete gettonatissime come Ibiza e Formentera, in quella località spagnola si può spendere anche “solo” 250 euro. Anche in Italia però ci sono delle regioni economiche da non sottovalutare.

Pensate che il Codacons ha segnalato che una vacanza di 10 giorni potrebbe costare circa il 15,5% o il 20% in più rispetto al 2021. Una situazione sicuramente dovuta alla situazione economica precaria che il nostro paese, così come all’estero, sta vivendo. Per questo motivo bisogna pensare a dei trucchetti per spendere di meno.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news