Smartphone, alcuni modelli sono vulnerabili: rischio virus, ecco quali sono

Alcuni modelli di smartphone risultano essere particolarmente a rischio virus. Tra i nomi anche dispositivi molto noti. Ecco quali sono.

Gli smartphone, ormai, sono nostri compagni di viaggio. Molte funzioni sono utili sia nel nostro tempo libero sia per il nostro lavoro. Alcuni dispositivi, però, sono vulnerabili ai virus. A tal proposito, alcuni ricercatori hanno segnalato che l’87% dei telefoni Android sono espositi ad un virus. Inoltre, gli stessi possono essere facilmente violati con un SMS. La situazione, quindi, per molti utenti non è delle più semplici.

Smartphone e virus
Adobe stock

Il fattore virus è un aspetto che preoccupa molto. Sia che riguardi lo smartphone sia che si parli di pc, quando arriva un virus subito pensiamo alle soluzioni. Di solito, quando si parla del telefono, si pensa ad un reset anche se questa cosa porta all’eliminazione dei nostri dati. Perdita dei dati che avverrebbe senza un dovuto backup.

L’utilizzo dello smartphone, quindi, deve essere controllato. Qualche settimana fa, si sono segnalate anche delle applicazioni che “rubano” i dati dal nostro smartphone. Quindi, come possiamo intuire, la nostra attività non può essere del tutto libera. In questo caso, prima vedremo quali dispositivi sono vulnerabili e poi faremo una panoramica sui virus a cui gli smartphone sono più esposti.

Smartphone, i modelli maggiormente a rischio: tutti i dettagli

Sono vari i dispositivi a rischio virus. Tra questi troviamo il Samsun Galaxy S22 e i Google Pixel 6. Da quanto è emerso, fino a questo momento, il problema riguarda tutti i dispositivi Android che supportano la kernel 5.10. Naturalmente se abbiamo qualche dubbio abbiamo gli strumenti per agire. Basta andare nelle impostazioni del dispositivo, successivamente clicchiamo le informazioni sul telefono e vediamo la versione Android. Così faremo luce sul programma supportato.

Abbiamo parlato di due dispositivi ma, fino ad ora, non è spiegato come mai siano quelli più vulnerabili. Nelle prossime settimane, a tal proposito, dovrebbe arrivare un comunicato da parte di Google che spieghi la situazione. In attesa della società, l’attenzione deve essere massima. Soprattutto non installiamo applicazioni fuori dallo store ufficiale perché è molto facile cadere in errore.

Si pensi che quasi la metà dei terminali Android sono a rischio installazione di applicazioni false o clonate. Queste sono pressoché identiche ma nascondono una grande trappola. Quindi, cerchiamo di fare tutto dallo store ufficiale prestando la massima attenzione possibile.

Ecco i virus che possono creare maggiori problemi

Tra i virus a cui dobbiamo prestare attenzione c’è ransomware. Un virus che ci ricatta ad un pagamento in criptovalute per riavere i nostri dati. Ci sono poi gli spyware e i worms. I primi sono virus spia che monitorano segretamente la nostra attività. I worms, invece, hanno la capacità di auto-generarsi all’infinito. Sono molto aggressivi e vengono instillati tramite mail o SMS. Chiudiamo con i virus più diffusi, i trojan. Questi si nascondono in applicazioni note e possono rubare rapidamente le informazioni sensibili.