Colpo di calore, attenzione a queste medicine: salute a rischio

Soprattutto quando le temperature sono roventi come in estate bisogna stare attenti a non prendere determinate medicine quando si ha un colpo di calore: ecco che cosa devi sapere in merito.

Il caldo può causare diversi problemi, uno di questi è proprio il colpo di calore improvviso, comunemente chiamato anche colpo di sole. È un’emergenza medica in quanto può uccidere o causare danni al cervello e ad altri organi interni. Sebbene il colpo di calore colpisca principalmente le persone di età superiore ai 50 anni, ha anche un impatto sui più giovani.

Colpo di calore
Fonte Foto Adobe Stock

Quando le temperature sono molto alte non è impossibile essere soggetti al colpo di calore, che si verifica in genere dietro a diversi “segni”. Parliamo di crampi da calore, sincope da calore (svenimento) e esaurimento da calore. Ma può arrivare all’improvviso, senza precedenti segni di lesioni da calore. Come si sa, questo arriva dopo una esposizione prolungata alle alte temperature, che porta il nostro corpo alla disidratazione.

La definizione medica di colpo di calore è ipertermia, quando la temperatura corporea interna è superiore a 40 gradi, con complicazioni che coinvolgono il sistema nervoso centrale. Altri sintomi comuni di questo includono nausea, convulsioni, confusione, disorientamento e talvolta perdita di coscienza o coma, come si legge sul portale My-personaltrainer.it. In questa situazione è fondamentale non prendere delle medicine.

Colpo di calore in estate: non prendere queste medicine

È molto probabile che il colpo di sole colpisca le persone anziane che vivono in appartamenti o case che non dispongono di aria condizionata o di un buon flusso d’aria. Altri gruppi ad alto rischio includono persone di qualsiasi età che non bevono abbastanza acqua, hanno malattie croniche o che bevono quantità eccessive di alcol. Anche i bambini sono soggetti al colpo di calore.

Come si legge sul quotidiano Il Messaggero, è importante stare lontani da alcune medicine se si è colpiti dal colpo di calore. In particolare, è bene non prendere tutti gli antipiretici, come ad esempio aspirina e tachipirina. Questi possono essere dannosi per la salute ed è bene non consumarli dopo essere stati affetti da ipertermia.

Evitare l’ipertermia: ecco che cosa devi fare

Quando l’indice di calore è alto, è meglio stare in un ambiente climatizzato. Se devi andare in un luogo all’aperto, puoi prevenire il colpo di calore seguendo alcuni passaggi. Ovvero indossare abiti leggeri e di colore chiaro, magari anche ampi. Indossare un cappello ed usare la crema solare. È importante bere liquidi extra, ciò consente di prevenire la disidratazione, si consiglia di bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno.

Prendi inoltre altre precauzioni quando ti alleni o lavori all’aperto. La raccomandazione generale è di bere molti liquidi due ore prima dell’esercizio e considerare l’aggiunta di altra acqua o bevanda sportiva poco prima dell’esercizio e durante. Se possibile, sposta il tuo tempo all’aperto nelle ore più fresche della giornata, sia la mattina presto che dopo il tramonto.

(Le informazioni che sono presenti nell’articolo hanno solo uno scopo divulgativo e riguardano degli studi scientifici che sono stati pubblicati su riviste mediche. Non sostituiscono quindi in nessun modo il consulto del medico o di uno specialista, e non devono essere considerate idonee per formulare dei trattamenti o delle diagnosi).

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news