Dimagrire con la camminata veloce: attenzione a questi errori, sono deleteri

La camminata veloce è un ottimo esercizio fisico per chi vuole dimagrire. Ma non tutti sanno che ci sono degli errori da evitare assolutamente, altrimenti non si hanno gli effetti sperati.

L’attività fisica, come camminare a passo svelto, è importante per il controllo del peso. Perché aiuta a bruciare calorie. Se aggiungi 30 minuti di camminata veloce alla tua routine quotidiana, potresti bruciare circa 150 calorie in più al giorno. Naturalmente, più cammini e più veloce il tuo ritmo, più calorie brucerai. Ma bisogna stare attenti ad alcuni errori che sono molto comuni.

camminata veloce dimagrire
fonte foto: AdobeStock

La camminata veloce per dimagrire è uno dei modi più semplici per aggiungere più attività fisica alla giornata, oltre che per la gestione del peso. Non c’è bisogno di costosi abbonamenti in palestra, abiti da allenamento fantasiosi o cambi di programma per trovare il tempo per l’esercizio. Raggiungere e mantenere un peso sano è un impegno a lungo termine che deve includere cambiamenti nello stile di vita che puoi seguire sempre.

È una delle attività più semplici ed efficaci che ci sono per tutti coloro che hanno intenzione di buttare giù qualche chilo in 31 giorni. Ma quello che ad alcuni sfugge e che non sanno è proprio il fatto che ci sono 6 errori comuni e banali che bisogna evitare per raggiungere l’obiettivo. A volte questi possono risultare proprio deleteri.

Camminata veloce per dimagrire: ecco i 6 errori da evitare

Camminare regolarmente offre molti potenziali benefici per la salute, inclusa la perdita di peso. È anche una delle forme di esercizio più semplici ed economiche che una persona può fare. Molti individui possono camminare regolarmente e trarre vantaggio dall’essere più attivi. Tuttavia, ci sono 6 errori che non bisogna fare per ottenere maggiori benefici dalla propria camminata a passo sostenuto.

Il primo errore che si commette riguarda la postura. Bisogna stare attenti a muovere le braccia in modo sincronico alle gambe e mantenere la schiena dritta e non curvata. In questo modo gli addominali, la zona lombare ed i glutei trarranno beneficio.

Un altro errore che in molti sottovalutano è la velocità. Questa è importante, perché solo la camminata a passo veloce riesce a far smaltire il grasso in eccesso e far perdere di peso. È importante cercare di raggiungere una velocità compresa tra i 4 e i 6 km/h, in base al proprio fisico.

Tra gli errori più comuni c’è anche quello di camminare in compagnia. È sicuramente divertente, ma rallenta l’obiettivo, a meno che l’altra persona non ha il nostro stesso scopo. Per questo è sempre meglio camminare da soli, magari ascoltando una buona playlist con le nostre canzoni preferite.

Da evitare è anche camminare a stomaco pieno. Fare attività fisica subito dopo aver mangiato è sconsigliato, questo perché l’organismo è impegnato a digerire e quindi non si avranno energie per muoversi a passo svelto, ma ci si sente più appesantiti.

È importante anche non cercare dislivelli. In molti tendono un percorso retto, magati una pista di atletica, ma non è un buon metodo per chi vuole dimagrire. L’ideale, invece, sarebbe un percorso in salita che ci consente di bruciare grassi e calorie.

Tra gli errori più comuni c’è anche quello di pensare che camminare tanto basta per dimagrire. L’attività fisica è un aiuto importante, ma il primo taglio va fatto a tavola. Bisogna seguire un regime alimentare per perdere peso. Magari seguendo la dieta mediterranea che regala benefici o altre diete che ci consentono di togliere chili in eccesso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base