Dimagrire in soli 31 giorni? Via pancia e peso seguendo questo metodo

Il tuo sogno è perdere peso e rimetterti in forma in vista della prova costume? Dimagrire non è mai stato così semplice e veloce, in soli 31 giorni.

Cercare di voler perdere un po’ di peso e mantenere il proprio fisico in forma è sicuramente uno dei propositi migliori che si possano fare.

dimagrire
Fonte Foto Adobe Stock

In primis ciò che si può ottenere infatti è sicuramente migliorare la propria salute, cercando di essere più attivi e pensando maggiormente più al funzionamento ottimale del nostro corpo, che ad un semplice fattore estetico.

Per chi avesse dunque la voglia di buttare giù qualche chilo e dimagrire, avendo benefici anche e soprattutto per il proprio fisico con la lotta al colesterolo, esiste un metodo che aiuta nel raggiungimento dell’impresa in soli 31 giorni. Scopriamone di più insieme.

Dimagrire in 31 giorni, il metodo da seguire

Per tutti coloro che stessero cercando un metodo per poter dimagrire velocemente, e tornare di sentirsi in forma e fisicamente più in salute, esiste in realtà un metodo molto interessante che aiuta a perseguire la realizzazione di questo desiderio.

Non si sta parlando infatti di diete, come quelle proposte da tanti esperti del settore, ma di un qualcosa di un po’ diverso dal solito.

Seguendo un programma specifico di 31 giorni si può infatti ridurre notevolmente sia la classica pancetta e contemporaneamente combattere il colesterolo cattivo, che danneggia la nostra salute.

Pare infatti che esista un metodo portato avanti da una personal trainer americana, che punta tutto sul giovamento che si può trarre semplicemente dal camminare.

Camminare in effetti può da far bruciare circa 3-4 calorie al minuto, e dunque seguendo un programma strutturato, alternando una camminata più veloce ad una normale, si possono ottenere davvero dei risultati.

Tale metodo prevede 8 giorni di un allenamento un po’ più leggero e 13 giorni invece di uno un po’ più attivo e impegnativo.

Il resto dei giorni invece sono interamente dedicati al riposo. Entrando un po’ più nel dettaglio scopriamo che la camminata leggera va a svilupparsi nei giorni 1,3, 5,6, 10,14, 19,25, mentre quello impegnativo nei giorni 8,11, 13,15, 18,21, 23,26, 27,29, 30,31.

Per quanto riguarda l’allenamento leggero, consiste in 3 minuti in cui si cammina a passo normale per sciogliere un po’ i muscoli e riscaldarsi, poi si fa una camminata di un minuto veloce e due invece con andamento normale.

La camminata veloce e quella normale devono alternarsi per 4 volte fino ad arrivare a 12 minuti. Questo allenamento termina rilassando i muscoli e facendo 3 minuti di camminata normale.

Per quanto riguarda invece la modalità un po’ più impegnativa, si parte con un riscaldamento di 3 minuti, e poi con 10 minuti in cui si alterna la camminata veloce a quella normale.

Successivamente si fanno 6 minuti alternandoli in camminata veloce e 30 secondi di camminata normale.

Poi inizia il defaticamento, rilassando i muscoli e ritornando a fare 3 minuti di camminata normale.

Si tratta dunque di un programma pensato per tutti coloro che non amano particolarmente la palestra, o per chi non può fare degli sforzi troppo pesanti e desidera però mantenersi in forma.

Certo è che abbinare a questo programma anche una dieta, favorisce nettamente la riduzione del peso.

Tantissime sono le diete al giorno d’oggi che si diffondono costantemente sulla rete, ma l’ideale sarebbe comunque affidarsi ad uno specialista che possa seguire da vicino e valutare ciò che è più adatto per le proprie necessità e per il proprio fisico.

Tanti personaggi del mondo dello spettacolo in effetti sono riusciti a raggiungere dimagrimenti anche molto evidenti, come ad esempio Katia Follesa, che però ha deciso di affidarsi a dei professionisti per perseguire i suoi obiettivi.

Le informazioni presenti nell’articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo, non devono sostituire in nessun caso il parere del medico. Prima di intraprendere una dieta e cambiare le proprie abitudini alimentare si raccomanda il consulto di uno specialista.