Cancro al colon, possibile svolta? Eliminato senza chirurgia, grazie ad un anticorpo

Uno studio ha lasciato una speranza per quanto riguarda il cancro al colon. Potrebbe essere eliminato senza chirurgia. I dettagli.

La ricerca è sempre in costante aggiornamento per quanto riguarda la battaglia contro il cancro. Ora, uno studio lascia ben sperare per la malattia che riguarda il tumore. Una particolare ricerca, però, ha lasciato tutti senza parole per l’evoluzione dei trattamenti somministrati.

Cancro al Colon
AdobeStock

Solo in Italia, ogni anno vengono effettuate circa 50 mila diagnosi che riguardano il colon retto. 20 mila persone, invece, non riescono a sconfiggere la malattia. Stiamo parlando, quindi, del secondo tumore che fa tantissime vittime nel nostro paese. Cosa che porta a lavorare solo per trovare un modo per arginare questi numero. Uno studio, però, fa ben sperare. Il protagonista che permetterebbe una nuova soluzione è l’anticorpo monoclonale. Andiamo a vedere nei dettagli lo studio.

Cancro al colon, eliminato senza chirurgia? Lo studio

Lo studio ha portato i ricercatori a somministrare l’anticorpo monoclonale, chiamato Dostarlimab ad un gruppo di pazienti con adenocarcinoma colorettale. Chi soffre di quello male risponde meno a radioterapia e chemioterapia. Cosa che porta, molto spesso, a doversi operare chirurgicamente.

Lo studio è stato condotto da un team di ricercatori americani guidati da scienziati della Divisione di Oncologia dei tumori solidi del Memorial Sloan Kettering Cancer Center situato a New York. Nello studio, c’è stata la collaborazione con i dipartimenti di Radiologia, Oncologia e Chirurgia. La ricerca, però, è stata eseguita su 12 pazienti, cosa che porta subito a dire che bisognerà fare altre verifiche per confermare tale risultato. Il Dostarlimab è stato somministrato ai pazienti in stadio II o III. Dopo il periodo di follow-up tutti i pazienti hanno ricevuto una risposta clinica completa.

Il gruppo di ricerca, quindi, ha deciso di testare l’anticorpo monoclonale per il suo principio d’azione. Questo è risultato efficace già contro il cancro dell’endometrio. Come detto, la sperimentazione ha raccolto risultati davvero positivi. Tanto da portare il professor Diaz a mostrare un certo entusiasmo al New York Times. Il professore ha parlato di un evento storico nella storia del cancro.

I risultati, dopo la somministrazione del Dostarlimab

Dopo la somministrazione dell’anticorpo monoclonale si è notato un grande impatto sulla qualità della vita. I pazienti, infatti, non hanno svolto né operazioni chirurgiche né chemioterapia. La dottoressa Cercek ha svelato che i pazienti hanno solo bisogno dell’immunoterapia. Ha confermato che non hanno irradiato nessuno. Con il farmaco non hanno subito problemi alle funzioni intestinali, vescicali, sessuali e di fertilità. Stesso discorso per le donne con il loro utero e le ovaie. Tutte funzioni che con altre vie sarebbe state intaccate.

La stessa Dottoressa Cercek ha raccontato, in un comunicato stampa, lo stupore e l’emozione di un giovane uomo e la sua famiglia. Loro sono stati raggiunti dalla notizia della scomparsa del cancro. Le parole della dottoressa hanno generato un silenzio davvero profondissimo. Così anche per gli altri pazienti.

Come detto, però, lo studio è stato condotto su poche persone. Quindi, prima di parlare di altra strada bisogna attendere altri studi in merito. Anche perché, alcuni esperti sottolineano che solo con questa immunoterapia si potrebbe verificare nuovamente il cancro al colon. Di certo, si tratta di uno studio che ha sorpreso positivamente tutti. Staremo a vedere se ci saranno novità in merito.

Le informazioni di questo articolo hanno finalità divulgative. Non si sostituiscono minimamente ai piani terapeutici messi in atto da specialisti e medici. Queste informazioni non hanno il pretesto di sostituirsi a qualsiasi consulto medico, pertanto non possono essere utilizzati per effettuare diagnosi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo