Sergio Mattarella tre residenze da sono: ecco dove vive

Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana dove vive? Pare proprio essere in possesso di tre residenze da sogno da fare invidia a tutti: ecco dove si trovano.

Di certo il ruolo per il ruolo che ricopre nessuno ha bisogno di sapere di chi stiamo parlando, eppure il particolare di cui forse non tutti sono a conoscenza riguarda proprio il posto in cui vive, cosa di cui nei mesi scorsi, quando sembrava che dovesse passare il testimone del suo ruolo, se ne è davvero parlato moltissimo. Ebbene il Presidente della Repubblica in carica ha tre residenze.

Sergio Mattarella
Ansa

Sarà impossibile in ogni caso per chiunque andarlo a trovare, eppure il politico pare avere la possibilità anche quando i suoi impegni lo permettono di spostarsi da un posto all’altro avendo sempre un punto di riferimento.

Entriamo quindi nel particolare e cerchiamo di scoprire oltre ovviamente al Quirinale, quale sono le atre due residente che lo ospitano ormai da molti anni: certamente non tutti le conosceranno.

Sergio Mattarella dove vive: ecco le sue tre residenze da sogno

Sergio Mattarella decisamente passerà alla storia tanto per cominciare per essere stato il più votato della storia della Repubblica e poi anche per il largo consenso che anche tra gli Italiani continua ad ottenere. Proprio loro nutrono la curiosità circa le sue tre residenze.

QUIRINALE

Sede ufficiale della Presidenza della Repubblica, si erge sul più alto dei sette colli di Roma, fin dalla sua costruzione ha ospitato trenta papi, quattro re e dodici presidenti. Prima di questo è stata anche la residenza del Re d’Italia dal 1870, dal 1946, invece è entrato il primo Presidente della Repubblica. Si tratta della seconda più grande residenza di un Capo di Stato, al primo posto ci sta la Casa Bianca.

LA TENUTA DI CASTELPORZIANO

Si trova a 24 km dal centro di Roma, il posto è composto da un’area di 5.892 ettari e come se non bastasse dal 1999 è stata riconosciuta come riserva naturale statale. Ma come è arrivata ad essere una delle residenze? Ebbene dopo la fine dell’Impero Romano, il posto è diventato di proprietà della Chiesa, inseguito la proprietà è passata nelle mani della famiglia fiorentina Del Nero e poi del nobile imprenditore Vincenzo Grazioli. Era il 1872 quando la tenuta è stata comprata dal Ministro delle Finanze Quintino Sella per lo Stato Italiano per poi essere trasformata in una riserva di caccia del Re, infine nel 1948 è diventata ufficialmente proprietà della Presidenza della Repubblica.

VILLA ROSEBERY

Concludiamo sulla collina di Posillipo, a Napoli dove si trova la villa che risale ai primi anni dell’800, la proprietà è passata attraverso tante mani tra cui quelle di Luigi di Borbone, fratello di Re Ferdinando II. Nel 1897 è stata comprata dal Primo Ministro inglese Lord Rosebery  da cui appunto prende il nome per diventare la sede di rappresentanza dell’ambasciata inglese in Italia. Inseguito è stata ceduta allo Stato italiano per diventare la residenza estiva della famiglia reale, una curiosità: ci ha abitato anche Vittorio Emanuele III di Savoia per due anni fino al 1946, anno in cui abdicò e andò in esilio. Dal 1957 Villa Rosebery è tra i beni immobili in dotazione alla Presidenza della Repubblica.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base