Carte Prepagate, la truffa arriva per email: così ti rubano i soldi

Una email in particolare può causare gravi problemi. Nuovo allarme truffa per quanto riguarda le carte prepagate. Ecco tutti i dettagli.

Il mondo digitale ha regalato tante opportunità agli utenti. Purtroppo, però, queste non sono tutte positive. Anche gli hacker, infatti, si sono evoluti e hanno approfittato degli strumenti messi a disposizione. Tra i metodi più comuni utilizzati ci sono sicuramente quelli che riguardano SMS ed email. Il phishing, infatti, è ormai diffusissimo. Un tentativo che ancora oggi segna davvero moltissimi utenti.

Carte prepagate, truffa
AdobeStock

Con il passare del tempo, le carte prepagate sono davvero molto utilizzate. La facilità di transazione è davvero molto importante e questo sta portando le carte ad essere diffusissime. Proprio per questo motivo, sono entrate nelle mira dei cybercriminali. Facendo aumentare la preoccupazione tra i vari utenti.

Sulle carte prepagate ci sono sempre dei rischi da non sottovalutare. A proposito dei rischi, bisogna stare attenti a 3 aspetti che potrebbero mettere a rischio il conto. Insomma, la situazione sulle carte prepagate è sempre da tenere sotto osservazione. Come in questo caso, in cui c’è una truffa che si palesa nelle caselle di posta elettronica di molte persone. Andiamo a vedere, quindi, i dettagli di questo tentativo illegale.

Carte prepagate, occhio alla email: potrebbero esserci conseguenze gravi

Ogni email che ci arriva potrebbe rappresentare un grave problema. Per questo motivo bisogna stare sempre attenti prima di cliccare. In questo caso, l’attenzione si accende su una email a tema SPID. Cosa che porta a diventare potenziali vittime tutti i possessori di carte PostPay Evolution. Anche se, tale tentativo può riguardare anche altri utenti. La versione Evolution permette di avere anche un IBAN. Cosa che porta a poter svolgere diverse funzioni con la carta.

L’email che è già arrivata a diversi utenti parla di modifiche delle condizioni generali del servizio di Identità Digitale delle Poste abilitato a SPID. Quello che trae in inganno è che la email non si esaurisce qui ma va nei dettagli poco dopo. Parla infatti di una operazione, alla fine dei conti fasulla, che dovrebbe realizzarsi. Il messaggio si chiude con il fatto che se non si dovesse procedere a tale operazione allora sarà impossibile utilizzare la carta.

Il tutto dovrebbe, quindi, svolgersi tramite l’aggiornamento delle informazioni personali. Se il malcapitato procede allora la truffa si sta compiendo. In breve tempo, quindi, tutte le informazioni vengono svelate e il conto svuotato. Quindi, l’utente si trova in pochi minuti senza denaro sulla carta. Oltre il porre la consueta attenzione ed analizzare tutte le comunicazioni che ci arrivano bisogna anche eliminare il messaggio e effettuare una segnalazione. Quest’ultima può essere fatta all’indirizzo seguente: antiphishing@posteitaliane.ita.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base