Monza in Serie A, quanto ha speso Berlusconi per l’impresa? La cifra è spiazzante

Il Monza è andato in Serie A per la prima volta nella sua storia sportiva. Una vera e propria impresa calcistica: quanto ha speso il presidente Berlusconi? La cifra vi stupirà.

Gli appassionati di calcio si sono trovati a vivere una vera e propria impresa sportiva targata Silvio Berlusconi. L’ex cavaliere ha preso la squadra sportiva dalla Serie C e l’ha portata nella massima serie nazionale, scrivendo una delle pagine più importanti del mondo del calcio. Ma qual è stata la sua spesa?

silvio berlusconi
fonte foto: Ansa

Il Monza è riuscito a conquistare la promozione in Serie A nel 2022, ma non tutti sanno che il percorso della squadra dell’ex presidente del consiglio è iniziata diversi anni fa. Precisamente nel 2018, quando la squadra è entrata a far parte della Fininvest. Da quel momento è iniziata una lunga e prodigiosa scalata verso l’ambito e storico traguardo.

Quando il patron della Fininvest decise di acquistare il club lombardo, allora la squadra militava nella Serie C. Dal 2018 al 2022, Berlusconi, che ha uno dei patrimonio più ricchi al mondo, ha eseguito una serie di versamenti per creare gli aumenti di capitale e rendere la squadra competitiva nelle varie serie, con acquisti degni di nota. Ma andiamo a vedere a quanto sono ammontati gli investimenti.

Monza in Serie A: ecco quanto ha speso Berlusconi

La cifra spesa da Berlusconi per portare il Monza in Serie A non è stata esorbitante, soprattutto se si parla di calcio e di un patrimonio come quello dell’ex presidente del consiglio. Come rivela il portale FanPage, la cifra messa a disposizione dall’ex cavaliere potrebbe aver superato i 70 milioni di euro complessivi in questi quattro anni.

Secondo quanto si legge sul magazine, nelle due stagioni in cui il Monza ha militato in Serie C, c’è stata una spesa di 25,3 milioni di euro. Per la stagione in Serie B, dove la squadra ha dovuto fare i conti anche con le perdite legate alla pandemia, si sono spesi circa 38,5 milioni di euro. A questi poi vanno aggiunti quelli della concessione pubblicitaria a Digitalia ’08, che sono stati inseriti nel bilancio nel 2020.

La cifra totale era di 66,6 milioni di euro spesi tra settembre 2018 e il primo semestre 2021, con una stagione ancora da giocare. Questo vuol dire proprio che la cifra ha superato i 70 milioni euro. Una perdita importante per le casse di Berlusconi, che però in parte potrebbero rifarsi con la promozione in Serie A.

Il passaggio nella massima serie, infatti, porta sicuramente maggiori ricavi per una squadra. Dove può puntare al botteghino, agli sponsor e soprattutto ai diritti televisivi, arrivando ad un minimo garantito di 23,5 milioni. A questi poi bisogna aggiungere il calciomercato, con la vendita e l’acquisto di calciatori. Ma ancora più importante per rimpolpare le casse di Berlusconi sono i fattori legati al campo, come la classifica.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo