Problemi in casa Mercedes, la W13 fatica a decollare: parla Norbert Haug

Grandi difficoltà in casa Mercedes in questo inizio di stagione. A pronunciarsi su quanto stia accadendo è stato l’ex boss Mercedes Motorsport Norber Haug.

Nelle ultime stagioni, abbiamo visto una Mercedes in Formula 1 davvero su livelli altissimi. Questo inizio di stagione, però, sta dicendo tutt’altro con la scuderia tedesca in serissima difficolta. Sicuramente una situazione che ha spiazzato molti appassionati dato le prestazioni dell’auto in questi ultimi anni. Ma la W13 sembra proprio non decollare.

Mercedes W13
Ansa Foto

Anche l’ultima gara vinta da Max Verstappen in Spagna ha mostrato grandissime difficoltà. Problemi, però, che stanno venendo arginati da George Russell, terzo nell’ultimo gran premio. In generale, però, la situazione in casa Mercedes è davvero molto critica. Con un Lewis Hamilton mai così tanto in difficoltà.

Nel 2018, la Mercedes vide nel gran premio di Baku il suo trampolino di lancio. Questa volta, però, le cose sono andate in maniera diversa. Nonostante, come detto, le prestazioni molto soddisfacenti di Russell. Insomma, i valor sembrano essere cambiati con la Red Bull che ha visto la concorrenza tingersi di rosso Ferrari. A dare una possibile chiave di lettura a quanto stia accadendo è stato Norbert Haug, ex boss di Mercedes Motorsport.

Mercedes, parla Norbert Haug: il suo punto di vista

In un’intervista rilasciata a Speedweek.com, Norbert Haug ha dato la sua personale opinione sulla situazione Mercedes. In prima battuta ha sottolineato come la F1 W3 sia molto diversa dalle concorrenti. A tal proposito dice: “I radiatori sono posizionati in modo completamente diverso. L’ampia area sotto l’auto, che dovrebbe generare carico aerodinamico, ovviamente non può essere sfruttata“. Sottolinea che un eventuale cambiamento del porposing può portare a dei cambiamenti.

Neanche i risultati di George Russell lo convincono. A Imola, Hamilton è stato doppiato dopo due terzi della distanza. Cosa che porta a dire a Haug che la realtà sia quella di Hamilton e non quella di Russell. Nonostante, come detto, il pilota inglese sia arrivato terzo in Spagna e stia raggiungendo risultati abbastanza importanti.

La stagione sta proseguendo ma i risultati tardano ad arrivare. Secondo Haug: “Non puoi annullare una stagione. Se hai 17 anni, devi cercare di ottenere 15 o meglio, per quanto possa sembra sciocco. Ma devi continuare così, non puoi sederti e rilassarti“. Lo stesso ex boss Mercedes sottolinea come sia difficile migliorarsi con un limite di pesa. Non solo per i problemi con i lavori in galleria ma anche per l’inflazione generale.

Anche Haug ha dimostrato come la situazione per Toto Wolff e il gruppo Mercedes non sia semplice. Il tempo per rimettere tutto in ordine c’è anche se, gran premio dopo gran premio, tutto appare più difficile. In alternativa si potrà lavorare per la monoposto per il 2023. Il team di Brackley vuole ritornare a competere per le prime posizione e vuole farlo nel più breve tempo possibile.