Glicemia, è allarme: attenti a questi alimenti, fanno male

La glicemia è un indicatore da tenere sotto osservazione. In certi casi, alcuni alimenti possono portare un rapido innalzamento. Ecco a cosa stare attenti.

L’alimentazione è un fattore da tenere sempre sotto controllo. Qualsiasi alimento può avere un effetto importante sul nostro equilibrio. Per questo motivo, bisogna stare attenti a qualsiasi dettaglio. Soprattutto se si parla di glicemia e del suo innalzamento. Ci sono degli alimenti che fanno davvero male e che portano ad alzare subito il livello glicemico.

Glicemia
AdobeStock

L’aumento dei livelli di glucosio nel sangue possono essere causati da vari fattori. Un aspetto da considerare sono gli indici glicemici degli alimenti. Come possiamo immaginare, da evitare sono quelli che hanno un alto indice. Mentre si preferiscono quelli con indice basso. L’indice glicemico, in sostanza, non è altro che l’azione dei carboidrati contenuti negli alimenti di far alzare proprio la glicemia.

Inevitabilmente, tutti devono prestare attenzione a questa situazione. Il cibo, dall’altra parte, può essere importante. Ad esempio, c’è un ingrediente che sarebbe a dir poco miracoloso per tenere a bada colesterolo e glicemia. In questo articolo, invece, si parlerà di alcuni alimenti che fanno davvero male per il nostro organismo. Andiamo a vedere di cosa si tratta e quali alimenti preferire per tenere un buon livello glicemico.

Glicemia, attenzione alla colazione: come comportarsi e cosa preferire

Tra i pasti maggiormente consumati c’è sicuramente quello della colazione. Può capire che questo momento lo si trascorra al bar in compagnia. Proprio queste colazioni, come riportato dal sito giornal.it, sono molto pericolose. Vanno prese come situazioni sporadiche e non devono diventare mai abitudine.

Tra gli alimenti maggiormente consumati in quella situazione ci sono brioche e cornetti. Questi, come possiamo immaginare, portano un significativo aumento dei livelli glicemici. E, da quanto riportato da giornal.it, l’indice glicemico di una brioche è pari a 70. Numero che è considerato discretamente elevato. Tra carico e indice glicemico, la brioche riesce ad arrivare ad un carico glicemico pari a 45,99. Mente l’indice glicemico riguarda, come spiegato in precedenza, la qualità dei carboidrati. Il carico glicemico tiene conto sia dell’IG, quantità, che del contenuto di zuccheri per la porzione che viene consumata.

Quindi, la colazione è un pasto molto importante ma deve contenere all’interno alimenti che danno equilibrio. Tale discorso non vale solo per gli individui diabetici ma per tutti. Una colazione abbondante influisce poi sul corso della giornata. Sull’energia e sul supporto all’organismo nella riduzione dei lipidi nel sangue. Oltre a migliorare la sensibilità dell’insulina. Dunque, prestiamo attenzione a cosa mangiamo. Ricordando che un alimento può avere un’incidenza diversa sulla glicemia in base a quando lo si consuma.

Ma ci sono anche degli alimenti da poter consigliare per gli individui diabetici. Il primo da poter citare è l’uovo, preferibilmente il bianco o l’albume. Poi ci sono carni magre, ricotta, prosciutto di tacchino o pollo, latte e yogurt, fagioli, formaggio, avocado. E, per concludere, cereali integrali e frutta secca.

Si ricorda che tutte le informazioni presenti nell’articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Tutti i dettagli non possono essere impiegati in diete particolari. Le diagnosi e i piani terapeutici vanno fatte dal personale competente. Queste informazioni non sostituiscono, quindi, in alcun modo il consulto dal medico o da uno specialista.